Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Accoltellato nella notte a San Benedetto, arrestato un uomo per tentato omicidio....

Accoltellato nella notte a San Benedetto, arrestato un uomo per tentato omicidio. Il ferito e l’altro soggetto per rissa aggravata

477
0

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con gli agenti del locale commissariato di pubblica sicurezza, hanno tratto in arresto un soggetto per tentato omicidio ed altri due per rissa aggravata nonché deferito in stato di libertà una quarta persona per il medesimo reato.

Poco dopo la mezzanotte, un pregiudicato albanese da anni residente in San Benedetto del Tronto ha affrontato nei pressi di Porto d’Ascoli, un giovane del posto, anch’egli noto alle Forze dell’Ordine, per motivi ancora in fase di accertamento. L’alterco è velocemente degenerato, dalle parole si è passati ai fatti, e sono volati i primi pugni e schiaffi. A questo punto anche i rispettivi accompagnatori, un giovane incensurato ed il padre del ragazzo, che in primo momento erano rimasti a bordo delle proprie autovetture, si sono uniti alla zuffa. Spunta un manganello telescopico alchè il padre del ragazzo, anch’egli con precedenti anche specifici per lesioni, è riuscito a prendere un coltello a serramanico dall’autovettura su cui viaggiava ed ha colpito con un fendente l’addome di uno dei due contendenti.

Il ferito, soccorso proprio dall’albanese, è stato trasportato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Benedetto del Tronto ove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico ed è attualmente ricoverato in rianimazione con una prognosi riservata e con l’accusa di aver preso parte alla rissa.

Gli accertamenti svolti dai militari intervenuti hanno consentito di individuare immediatamente il padre ed il figlio coinvolti nella rissa che nel frattempo si erano incamminati verso casa ed identificare presso il locale nosocomio il ferito ed il suo “soccorritore”.

I tre uomini sono stati quindi tratti in arresto per rissa aggravata mentre sul padre del ragazzo grava anche l’accusa più pesante di tentato omicidio. Tutti sono stati successivamente tradotti presso la Casa Circondariale di Marino del Tronto ove resteranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.