Home Concerti Ascolipicenofestival, C’è il fenomeno Gilles Apap e l’omaggio a Vladimir Mendelssohn con...

Ascolipicenofestival, C’è il fenomeno Gilles Apap e l’omaggio a Vladimir Mendelssohn con “La Trota”

260
0
Vladimir Mendelsshon con Emanuela Antolini presidente di Ascolipicenofestival

“Camera con vista”, il Festival internazionale di musica si Ascoli Piceno organizzato dall’associazione culturale ascolipicenofestival, entra nella terza settimana con alcune proposte assolutamente straordinarie e imperdibili. Domani mercoledì 15 settembre, ore 20,30, nell’auditorium “Emidio Neroni”,  è di scena “Classica con brio”, insieme al notissimo pianista Roberto Prosseda,  il violinista Gilles Apap in una delle sue rare apparizioni in Italia.

Gilles Apap

Gilles Apap è semplicemente un fenomeno del violino. Il suo virtuosismo multiforme e la capacità di portare gioia in ogni sala da concerto offre una declinazione del classico un po’ fuori dagli schemi con impensate sonorità e totale coinvolgimento dello spettatore. Questo violinista, di origine algerina, studi in Francia poi in America, sa eseguire performance originali del repertorio classico standard combinato con generi come il jazz e il folk. Il risultato è un approccio unico che fonde appunto diversi stili musicali. Suona con le principali orchestre di tutto il mondo.

Roberto Prosseda

La sua è considerata la musica al più alto grado di purezza. Lo accompagna al pianoforte  il pianista Roberto Prosseda, un amico di ascolipicenofestival, considerato il più raffinato e brillante esecutore delle opere pianistiche di Felix Mendelssohn incise per la Decca. Insomma due numeri uno che ascolipicenifestival è riuscita a mettere insieme e a portare ad Ascoli. Serata evento.

Venerdi, sabato e domenica, poi, sempre nell’auditorium “Emidio Neroni” (ore 20,30 e domenica ore 18), trionfo della musica classica con artisti di fama internazionale in un omaggio affettuoso al violista Vladimir Mendelssohn, icona mondiale della musica, colonna da sempre di ascolipicenofestival, scomparso poche settimane fa, che anche quest’anno sarebbe dovuto essere nel capoluogo piceno. Tra i protagonisti dei concerti del fine settimana figura anche la stella Anna Fedorova considerata tra le giovani pianiste più importanti del mondo con 31 milioni di visualizzazioni  su Youtube per il secondo concerto di Rachmaninoff.

Anna Fedorova

Il concerto di giovedì, “Sorrisi tra le lacrime”, titolo quasi premonitore, sarà un omaggio speciale allo scomparso Vladimir Mendelssohn  con l’esecuzione in prima assoluta di una delle ultime composizioni del maestro.  Sabato verrà eseguita l’opera che Mendelssohn amava sopra a tutte le altre: il quintetto per archi e pianoforte di F. Schubert detto “La Trota”. A rendere omaggio al Maestro saranno musicisti straordinari provenienti dalle più prestigiose istituzioni musicale europee:  Daniel Rowland (violino), Maja Bogdanocich (violoncello), Anna Fedorova (pianoforte), Alberto Mastracci (viola) e Nicholas Schwartz (contrabbasso)

Per gli amanti della musica classica un sublime viaggio.