Home Pubbliredazionali La proposta politica di Claudio Ciotola

La proposta politica di Claudio Ciotola

417
0

Il candidato al consiglio comunale di Forza Italia Claudio Ciotola, ingegnere e docente di scuola secondaria di 2° grado, presenta le priorità del suo piano politico per la città di San Benedetto del Tronto:

“ringrazio vivamente i vertici territoriali di Forza Italia di avermi inserito nel loro gruppo di candidati, permettendomi di poter esprimere le mie competenze e professionalità. 

Tra i miei progetti prioritari, sicuramente, c’è una razionalizzazione della viabilità di San Benedetto. Ad esempio se provenendo da nord, imposti su un qualsiasi navigatore il percorso veloce per raggiungere il lungomare sud della città, l’apparecchiatura elettronica indicherà di attraversare la zona di San Filippo Neri e di lì proseguire per il porto, per poi percorrere l’intero lungomare. Questo perché tutti gli eventuali successivi accessi dalla nazionale al mare sono spesso peggiori del “labirinto del Minotauro”. Inoltre, ricordo a tutti che se non ci fosse stato l’intervento del Presidente della Regione, richiesto urgentemente anche dal Sindaco, quest’estate, avremmo dovuto passare la stagione a combattere con la congestione di tutte le arterie principali della città.

Non meno importante per me è  il recupero e la ricollocazione degli spazi inutilizzati della città. San Benedetto oramai non ha più territorio da sottomettere alle proprie necessità, ma ha grandi spazi da recuperare e rivalorizzare, continuando il lavoro già iniziato dalla uscente amministrazione.

Un progetto allo studio con la collaborazione della candidata Anna Amici e dei giovani della città prevede l’individuazione di nuovi spazi per la cosiddetta “movida”, tali da permettere ai ragazzi di riiniziare a vivere una socialità positiva, che a causa della pandemia, gli è stata negata, senza andare in contrasto con le necessità del resto degli abitanti della città.

Nei miei vari incarichi di responsabile della prevenzione e protezione in ambito di sicurezza in varie scuole del territorio tra cui il Liceo Classico di San Benedetto, ho imparato che prevenire in questo ambito è fondamentale. Dare al cittadino la sensazione di sicurezza, crea una maggiore attitudine a frequentare i propri luoghi. Tutto questo non fa nient’altro che aumentare il prestigio cittadino, dando la possibilità di proporre un’offerta turistica sempre migliore.

Chi mi conosce sa bene che quando mi trovo di fronte ad un problema, metto in atto ogni possibile strategia a mia disposizione per risolverlo. Sono abituato a lavorare in team per ottenere ciò che mi è stato chiesto. Spero che i cittadini di San Benedetto diano da subito la possibilità al nostro candidato Sindaco, a me e ai miei amici di formazione politica, di esprimere al massimo le nostre capacità al servizio del bene comune”.