Home Genitori Ascoli, Arriva la ‘Scuola per genitori’: un intervento di sostegno alla famiglia

Ascoli, Arriva la ‘Scuola per genitori’: un intervento di sostegno alla famiglia

634
0
Il sindaco Marco Fioravanti e l'assessore ai servizi sociali Massimiliano Brugni
Arriva la ‘Scuola per genitori’, un intervento di sostegno alla famiglia che si rivolge a soggetti del privato sociale e alle associazioni nell’ambito dei contributi previsti per il 2020 dalla legge regionale 30/98.
Momenti di confronto, discussione, sostegno e indirizzo saranno al centro di questa particolare scuola, con i corsi che dovranno trattare in via prioritaria il tema dell’affidamento familiare attraverso interventi di sensibilizzazione della popolazione e di informazione alle coppie che intendono rendersi disponibili all’affidamento di un bambino.
Inoltre i corsi potranno riguardare la mediazione familiare, la realizzazione di servizi informativi per i genitori separati o divorziati, dei percorsi di supporto psicologico diretti al superamento del disagio, al recupero della propria autonomia e al mantenimento di un pieno ruolo genitoriale.
“La creazione di una famiglia – ha detto il sindaco Marco Fioravanti – porta con sé una serie di responsabilità, da affrontare con consapevolezza. Momenti di formazione come questo sono quindi fondamentali per aiutare i genitori in un percorso non sempre facile, ancor di più quando si parla di affidamento di un minore”.
I corsi saranno gratuiti per gli utenti. “Si tratta – ha aggiunto l’assessore ai servizi sociali, Massimiliano Brugni – di un finanziamento per le associazioni che operano con e per le famiglie, con l’obiettivo di creare attività rivolte a tutti i genitori. Un intervento estremamente importante che permette di formare e aiutare madri e padri ad affrontare momenti difficili e particolari nel percorso di crescita dei figli”.
La Regione Marche ha definito le risorse da utilizzare per ogni area di intervento e quindi, nel limite delle risorse assegnate, l’Ambito territoriale Sociale XXII predisporrà una graduatoria d’ambito. Il contributo verrà attribuito a condizione dell’effettivo trasferimento delle risorse da parte della Regione all’Ats XXII.
La domanda di ammissione andrà presentata entro le ore 12 del 5 novembre, direttamente all’Ufficio protocollo del Comune di Ascoli (piazza Arringo 7, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12, il martedì e giovedì dalle ore 15 alle 17), spedita con raccomandata A.R. (farà fede il timbro postale) all’indirizzo del Comune di Ascoli (piazza Arringo 7, 63100 Ascoli Piceno) oppure tramite Pec (esclusivamente da un indirizzo Pec e firmata digitalmente) all’indirizzo comune.ascolipiceno@actaliscertymail.it.
Bando, schema di domanda e ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/19869.