Home Prima Pagina Calcio Eccellenza, L’Atletico Azzurra Colli non va oltre il pari con la...

Calcio Eccellenza, L’Atletico Azzurra Colli non va oltre il pari con la Sangiustese. Jari Iachini festeggia il secondogenito Nicolò

429
0
La dedica di Jari Iachini dopo il gol

1-1

ATLETICO AZZURRA COLLI: Marani 6.5 , Nervini 6 (85’Gagliardi sv), Vallorani 7, Sosi 6.5 , Filipponi 6.5 , Alfonsi 6 , Fazzini 5.5 (75’Renzi 6), Sorci 6(63’Pagliuca 5.5) , Filiaggi 5.5 , Iachini 6.5, Del Marro 6 (75’Cancrini 6) . All. Amadio 

SANGIUSTESE: Barufaldi 6, Tarulli 6, Stortini 7, Iuvale 6.5, Monserrat 5.5, Ferri 7, Ercoli 6.5, Foró 6.5(58’Tomassetti sv), Zira 5.5(53’Iori 7), Olivieri 5.5 (75’ Pomiro 6), Cheddira 6 (63’Doci 6.5). All. Viti

Arbitro : Ghazy di Schio 5.5

Reti :17’ Iachini, 70’ Iori 

Note: Espulso al 13’pt Monserrat per fallo da ultimo uomo

COLLI DEL TRONTO

L’Atletico Azzurra Colli ottiene in casa un pareggio che lascia l’amaro in bocca per l’incapacità di gestire il vantaggio di un gol e di un uomo. La Sangiustese ringrazia e non ruba nulla anzi, è apparsa squadra più ordinata ed esperta nel rettangolo verde. Un punto che in fin dei conti muove la classifica e da continuità al successo ottenuto ad Urbania. Formazioni. La squadra di Peppino Amadio si schiera con un 4-3-3 che vede Fazzini alto a destra e Del Marro a sinistra accanto a Filiaggi. Alfonsi e Sorci deputati a fare legna, mentre Iachini è libero di inventare.

Ospiti schierati con un 3-5-1-1 con Olivieri in appoggio a Zira, inizialmente in panchina Iori. Partenza di studio, la prima emozione è un tiro dal limite di Cheddira che va alto. Al 15’ prima svolta. Si alza un campanile sul quale si butta Del Marro in area di rigore. Monserrat lo strattona e il direttore di gara opta per il rigore e l’espulsione. Dal dischetto trasforma Iachini neo papà con dedica al piccolo Nicoló.

Terzo centro stagionale per il fantasista rossoazzurro. Il Colli in vantaggio di un uomo fa muovere palla e gestisce , la Sangiustese capisce che è il momento di mantenere l’equilibrio e restare dentro alla partita. Così, in contropiede, la squadra di Viti si costruisce un’occasione importante che porta al tiro il vivace Ercoli, sul quale occorre la bravura di Marani per sventare il pericolo. Schermaglie finali del primo tempo sono una deviazione aerea di Zira, alta, e un’incornata di Filipponi sul fondo.

Entrambe le azioni sono susseguenti a calcio da fermo. L’ultima soluzione offensiva a pochi minuti dallo scadere. Vallorani mette il turbo a sinistra e crossa ma ne Filiaggi né Fazzini arrivano coi tempi giusti, la sfera perviene a Nervini che calcia alto. Nella ripresa, la partita vive sul sottile filo dell’equilibrio e il Colli ha la palla del raddoppio con Fazzini. Il centrocampista rossoazzurro calcia alto al termine di uno spunto personale.  Amadio e Viti rimescolano le carte, ma le sostituzioni hanno un effetto migliore per gli ospiti.

È il 70’infatti quando, da una banale palla persa in uscita dal Colli, Ercoli trova la sponda per Iori che con un bolide dal limite fredda l’incolpevole Marani. La squadra di Amadio ora si riversa in attacco e ci prova con Iachini che dal limite tenta la giocata a giro, la palla finisce alta. La squadra di Amadio sente che sta sfuggendo di mano la vittoria tanto agognata e cerca la strada della vittoria facendolo con confusione e frenesia.

Occasione nitida che capita allo scadere sui piedi di Cancrini e Pagliuca, ma i due non riescono per due volte a battere a rete da posizione favorevole e l’occasione sfuma. Ultima opportunità è un tiraccio al volo di Vallorani, migliore dei suoi, con la sfera che termina alta.