Home Prima Pagina San Benedetto: accese le luminarie al giardino Nuttate de lune

San Benedetto: accese le luminarie al giardino Nuttate de lune

356
0

SAN BENEDETTO – Accensione ufficiale, stasera, nel Giardino “Nuttate de lune”, delle due installazioni artistiche che impreziosiranno per il periodo natalizio l’area verde della città, alla presenza del Sindaco Antonio Spazzafumo, dell’Assessore all’Urbanistica Bruno Gabrielli e del Presidente della Fainplast Battista Faraotti.

Le installazioni, che nei giorni scorsi hanno fatto la loro apparizione nel suggestivo Giardino “Nuttate de lune”, grazie al lavoro degli operatori della Pellegrini Giardini di Civitanova Marche, sono dovute alla generosità e all’impegno dell’azienda Fainplast, che da anni è vicina alla città di San Benedetto del Tronto e al territorio piceno.

Sono due le opere installate, con l’obiettivo di riportare la scultura contemporanea di grandi dimensioni, come in questo caso, nella sua sede naturale: il giardino.

La prima opera è il Parkour, un’installazione composta da dodici figure, quasi fossero degli acrobati luminosi, che si muovono in una superficie lineare di circa 27 metri.

Il nome stesso rimanda ad un “percorso” che attraverso la sequenza di una serie di movimenti consente di spostarsi da un luogo all’altro e di superare potenziali ostacoli. Il parkour rappresenta, in questo caso, una sorta di metafora del momento storico che l’umanità sta vivendo, un percorso incerto e difficile che richiede l’impegno e lo sforzo di tutti per ridisegnare i nuovi equilibri di un prossimo futuro.

La seconda opera raffigura un pesce luminoso gigante che emerge dalle acque increspate, forse quelle del mare Adriatico, quasi a voler dare un segno di speranza per l’anno che verrà. L’acqua elemento vitale per l’umanità, quella del mare per una città come San Benedetto del Tronto che lambisce le sue spiagge facendone una meta apprezzata da viaggiatori e marinai.

Al momento dell’accensione, il Sindaco Antonio Spazzafumo e l’Assessore all’Urbanistica Bruno Gabrielli hanno espresso profonda gratitudine alla Fainplast, che, all’indomani dell’insediamento della nuova amministrazione, ha confermato ancora una volta la vicinanza della famiglia Faraotti alla città.

Un ringraziamento va anche alla Stilform di Marco Lorenzetti, per la fornitura dei pannelli in plexiglass a protezione della scultura raffigurante il grande pesce.

Ampia soddisfazione esprime anche il fondatore della Fainplast, Battista Faraotti, che ribadisce come in un momento così difficile è necessario dare un segno di speranza a tutte le famiglie, soprattutto nel periodo natalizio.

“Coloro che hanno scelto il Piceno quale terra in cui vivere e lavorare fanno parte, in un certo senso, di una famiglia allargata alla quale è doveroso dare sostegno e solidarietà.

Ringrazio il Sindaco Spazzafumo e l’Assessore Gabrielli ma in particolare gli uffici Cultura e Turismo (Catia Talamonti, Anna Marinangeli, Mauro Alfonsi), Lavori Pubblici, Manutenzione e gestione del patrimonio (Romeo Capriotti) e Servizio Aree Verdi, Qualità e arredo Urbano (Lanfranco Cameli) e tutto il personale che con solerzia hanno permesso la realizzazione delle installazioni in tempi rapidi”.