Home Cultura & Spettacolo Ascoli Piceno e Provincia “Venerdì del Circolo dei Sambenedettesi”: la conclusione i 17 dicembre, con “La...

“Venerdì del Circolo dei Sambenedettesi”: la conclusione i 17 dicembre, con “La poesia di Ernesto Spina. La riscoperta di un grande poeta dialettale”, a cura del professor Giancarlo Brandimarti

327
0

SAN BENEDETTO – Si avvia all’appuntamento conclusivo, il primo ciclo di incontri e conferenze dei “Venerdì del Circolo dei Sambenedettesi”, che ha visto una larghissima partecipazione di pubblico e un grande interesse nella città, per l’occasione, di usufruire di un vero e proprio corso di cultura e civiltà costiera, con relatori di primaria importanza.: un secondo ciclo è previsto a partire dal mese di febbraio 2022.
Venerdì 17 dicembre, alle ore 18, presso la Sala polifunzionale della Chiesa di Sant’Antonio, in via Monte San Michele 1 , con il titolo “La poesia di Ernesto Spina. La riscoperta di un grande poeta dialettale”, il relatore, professor Giancarlo Brandimarti, riporterà all’attenzione dei presenti la figura e l’opera poetica di Ernesto Spina, forse non sufficientemente conosciuta dagli stessi sambenedettesi.

“Spina è stata la voce più popolare della poesia in vernacolo, la sua vena sorge direttamente dalla osservazione diretta della vita di ogni giorno tra Ottocento e Novecento quando il borgo si trasforma in città – ha sottolineato Brandimarti, anticipando i contenuti della sua conferenza – finora non ha avuto la giusta collocazione tra i massimi esponenti della poesia sambenedettese. Occorre una piena riscoperta, con la pubblicazione dell’opera omnia che il Circolo dei Sambenedettesi si appresta a fare”.

Si tratta di un’occasione unica per approfondire il ruolo di grande poeta che l’autore, anche del testo di “Nuttate de lune” ha avuto, completando la triade dei grandi poeti in vernacolo insieme a Piacentini e Vespasiani.
Giancarlo Brandimarti è nato a San Benedetto del Tronto, dove da sempre risiede. Ha trascorso la sua vita professionale nella scuola come insegnante, attraversandone tutti i gradi, dalle elementari alle superiori, e ha concluso la sua carriera presso il Liceo Scientifico “Rosetti” di San Benedetto, come docente di Filosofia e Storia.

Affiliato fin dal 1983 all’Associazione Teatrale “Ribalta Picena”, attiva nell’ultimo ventennio sul fronte della cultura e della promozione del dialetto sambenedettese, ne è oggi il presidente ed è anche membro del direttivo del Circolo dei Sambenedettesi, a cui offre il suo contributo, in particolare per l’organizzazione degli spettacoli e per le attività culturali in genere. E’ insegnante di Storia della Chiesa presso la locale Scuola Biblica Diocesana e docente di Storia e Letteratura Locale presso l’Università della Terza Età e del Tempo Libero di San Benedetto del Tronto.