Home Cultura & Spettacolo Ascoli, Domani la finale Allievi del Memorial Angelini-Cremona-Catani dedicato a tre arbitri...

Ascoli, Domani la finale Allievi del Memorial Angelini-Cremona-Catani dedicato a tre arbitri di calcio prematuramente scomparsi

348
0

Anche quest’anno la Federazione Italiana Gioco Calcio – Settore Giovanile e Scolastico Delegazione di Ascoli Piceno ha organizzato in collaborazione con la Sezione AIA di Ascoli, tre memorial per ricordare tre arbitri di calcio prematuramente scomparsi. In occasione della pausa invernale dei campionati delle Delegazioni Provinciali di Ascoli, Fermo e Macerata, si sono svolti quest’anno: l’11° Memorial Sabatino Angelini – Nivolo Cremona, riservato a squadre partecipanti al Campionato Allievi di Ascoli, San Benedetto, Fermo e Macerata, e il “15° Memorial Antonio Catani”, riservato alle squadre del Campionato Giovanissimi.

I Memorial sono iniziati con le partite eliminatorie e le prime classificate di ogni girone alla fine della prima fase provinciale hanno disputato quarti e semifinali per aggiudicarsi l’ambito trofeo. A tal proposito l’infaticabile organizzatore Luciano Traini, ex arbitro e ora osservatore arbitrale, in collaborazione con il Presidente della sezione arbitri ‘G. Guiducci’ di Ascoli, Massimo Vallesi, ha provato a far disputare le finali allo stadio Cino e Lillo Del Duca considerato che l’Ascoli Calcio tornerà in campo solo il 20 gennaio, ma anche stavolta non è stato possibile. Così la Finale del Torneo Giovanissimi, Memorial Antonio Catani si è disputata domenica al campo ‘Ciarrocchi’ di Porto d’Ascoli e alla fine il Trofeo è andato alla Veregrense che ha battuto per 3-0 lo Junior Macerata.

La Finale Allievi Memorial Sabatino Angelini-Nivolo Cremona invece si disputerà domani alle ore 17 sempre al campo ‘Ciarrocchi’ e vedrà affrontarsi la squadra locale del Porto d’Ascoli opposta all’Accademy Civitanovese.

Venerdì sera, 11 gennaio, alle ore 21 poi nel ristorante Villa Angelini si svolgeranno le premiazioni di tutte le squadre ala presenza delle massime autorità dell’Aia Regionale, della Figc Marche oltre che del Sindaco Guido Castelli e dell’assessore allo sport Massimiliano Brugni.