Home Cultura & Spettacolo Ascoli Piceno e Provincia Il 18° Premio letterario Massimo De Nardis del Circolo Nautico Sambenedettese a...

Il 18° Premio letterario Massimo De Nardis del Circolo Nautico Sambenedettese a Ophelia Pallotta

462
0

SAN BENEDETTO – La diciottesima edizione del Premio letterario  Massimo De Nardis – Per un racconto di mare, organizzata dal Circolo Nautico Sambenedettese è stata vinta dalla studentessa acquavivana Ophelia Pallotta . L’allieva del quarto anno del Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, 18 anni, ha convinto la giuria presieduta dal giudice Ettore Picardi e dai giovani membri, Matteo Coccia e Matteo Olivieri, con il suo racconto, dal titolo “I doni del mare”.

La motivazione recitava: “Un racconto ben scritto in cui il mare è protagonista, oltre che teatro della vicenda, quasi un collaboratore di personaggi ed elemento unificatore. L’idea della pallina di carta stagnola che lega Samir e Fabio è originale e molto efficace. Anche il dolore ed il dramma che il mare provoca, come a volte capita, è reso in modo nuovo e addirittura piuttosto liberatorio”.

Menzioni speciali sono andate al racconto dal titolo “Frangenti” di Giulia Dentello, allieva del Liceo Bocchi-Galilei di Adria, in provincia di Rovigo (“per l’ottima scrittura”, è stata la motivazione) e al sedicenne piemontese di Borgomanero Gabriele Morichetti del Liceo Scientifico Antonelli di Novara per l’originalità della trama.

Infine, un’ultima menzione “per aver reso bene  i valori della marineria con una trama per nulla scontata” è andata allo studente sambenedettese quattordicenne del Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto Dario Palumbo per il racconto “R3”.

Nel corso della premiazione, guidata con la consueta verve e professionalità da Manrico Urbani, è stata ricordata la figura di Massimo De Nardis, alla presenza del fratello Peppe, del presidente del Cns, Igor Baiocchi, del sindaco Pasqualino Piunti, dell’assessore comunale alla cultura Annalisa Ruggieri e del suo omologo allo sport Pierfrancesco Troli, del consigliere delegato agli eventi e alle manifestazioni del Cns, Giuseppe Mattetti, del tesoriere Rolando Rosetti e del comandante della Capitaneria di Porto Marco Mancini.

“Il prossimo 28 ottobre – ha ricordato Baiocchi – il nostro circolo compie 54 anni e con orgoglio voglio ricordare tutti quei soci che lo hanno fatto diventare grande. Grazie a tutti loro”.

Il dirigente del Liceo Classico, Maurilio Piergallini, ha palesato l’orgoglio per i risultati ottenuti dai propri allievi. “Grazie a Ophelia, grazie a Dario per questa vittoria che fanno capire l’importanza dello scrivere a tutti i ragazzi. Ringrazio anche i loro docenti”, ha detto.

Emozionata la giovane vincitrice del premio di mille euro. “Credo che la storia raccontata – ha detto la Pallotta – sia molto vicina a noi e attuale. Grazie a tutti coloro che l’hanno apprezzata”.

Il presidente della giuria Ettore Picardi ha ricordato come “l’arte della scrittura sia molto importante e il tema del mare sia molto frequentato e proprio per questo difficilissimo da trattare. La vincitrice ha saputo cogliere aspetti importanti del tema migrazione, raccontandone il disagio acuito dal mare”.

Parole di lode per l’importante iniziativa che prosegue da cosi tanti anni, con radici profonde che collegano la cultura allo sport e al territorio, sono arrivate dall’assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri, dall’assessore allo Sport Pierfrancesco Troli e dal Sindaco Pasqualino Piunti.

La vittoria di Ophelia Pallotta ha permesso al Liceo Classico “Leopardi” di San Benedetto di vincere il premio di cinquecento euro, riservato alla scuola frequentata dal vincitore.