Home Cronaca Grottammare, torna Energie Vive: cinque appuntamenti per la casa del Teatro “Made...

Grottammare, torna Energie Vive: cinque appuntamenti per la casa del Teatro “Made in Marche”

458
4

Torna per la seconda stagione Energie Vive Focus, il cartellone di appuntamenti
teatrali che fa del Teatro delle Energie di Grottammare punto di riferimento e accoglienza dei giovani artisti e del teatro di qualità “made in Marche”.
Realizzato da Comune su un progetto cofirmato da AMAT — con il contributo di
MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo e Regione Marche — e Associazione Culturale Profili Artistici, Energie Vive Focus #19_20 è stato presentato durante la giornata di ieri giovedì 14 Novembre alla stampa dal sindaco Enrico Piergallini con Eugenio Olivieri di Profili Artistici e Gilberto Santini direttore AMAT.
Ancor più che sul format di una stagione tradizionale, Energie Vive opera sull’idea dell’attenzione particolare a particolari temi: da qui la scelta di procedere per focus e attraverso la dinamica della co-gestione dello spazio, per la quale il Comune sin dallo scorso anno ha voluto l’AMAT vicina affidandole il compito di progettazione e sostegno con il coinvolgimento e la complicità di forze culturali locali.

Energie Vive Focus #19_20 propone per questa stagione cinque appuntamenti. Apre il programma, sabato 14 dicembre, Maratona di New York interpretato e diretto da Eugenio Olivieri e Fabrizio Pagliaretta.
È l’opera più conosciuta del drammaturgo Edoardo Erba, tradotta in diciassette lingue e rappresentata in tutto il mondo. È un testo di grande sensibilità, in cui dietro l’apparente semplicità si cela un risvolto inaspettato e doloroso e la corsa diventa
metafora dell’esistenza. Uno scambio di pensieri, parole e sensazioni tra due amici, scandito dal passo felpato verso una meta indefinita, tra cadute, fitte e freddo a sancire un legame profondo che resiste anche alla morte.

L’appuntamento successivo è giovedì 16 gennaio con Lisistrata. Commedia greca pop tratta da Aristofane e messa in scena dall’Associazione Numeri 11 con la regia di Valentina Illuminati.
Scritta nel 411, in piena guerra del Peloponneso, Lisistrata ci racconta di donne che reagiscono con il chiaro obiettivo di liquidare la guerra e di riconquistare la pace e la tranquillità. Nella loro condizione l’arma vincente è il ricatto della libido e il rifiuto del sesso che mette in crisi uomini e donne ponendo i sessi alla pari. Con la grande verità che le donne sono le sole a poter capire fino in fondo cosa significhi desiderare la pace.

Giovedì 6 febbraio Ernesta Argira interpreta Kitchen Stories#1. Tutto l’amore è clandestino scritto con Barbara Alesse la quale ne firma anche la regia. E. e M. si sono innamorati. Ma la Bossi-Fini toglie qualsiasi semplicità e così due persone “normali” iniziano a frequentare questure, prigioni, Cie, avvocati. “Parlare di clandestinità oggi in Italia – dice la regista – equivale a palesare una propria scelta politica. Ma a me e a Ernesta non interessava la demagogia: il teatro deve parlare di persone […] Noi raccontiamo la storia di M. e speriamo che chi avrà visto il nostro spettacolo possa vedere delle persone”.

La compagnia Teatro Cast è protagonista, giovedì 5 marzo, con la regia di Alessandro Marinelli, Le tre vecchie da Alejandro Jodorowsky. Interpreti gli attori Rossana Candellori, Romana Romandini, Silvia Maria Speri, Elisa Maestri. In
un ospedale psichiatrico, due vecchie sorelle vengono sottoposte a una seduta in cui sono invitate a ricordare il loro passato. Il loro atteggiamento è ostile e all’inizio entrambe tentano di falsificare gli eventi, fino a che cominciano a cedere e, come in un giallo, ripercorrono a ritroso i traumi e gli accadimenti dolorosi che le hanno segnate. “È l’abisso– scrive Marinelli – ciò che più m’interessa indagare, la genesi d’un comportamento non allineato. Perché ciò che è diverso è spesso demonizzato. Invece, prima d’ogni altra cosa, ciò che è diverso dovrebbe essere compreso”.

A chiudere il Focus #2019/20, giovedì 19 marzo è Hunt Compagnia di Danza Contemporanea con If not now, never! coreografia di Loris Petrillo interpretata dai danzatori Leonardo Carletti, Giorgia Perugini, Elisa Ricagni, Giosy Sampaolo. Nel bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi, Petrillo concepisce un omaggio al poeta e alla sua immensa eredità artistica e umana. Un omaggio fondato sulla sua insaziabile sete di vita, sbiadita sotto il velo unico del dolore al quale l’unica via di fuga era l’immaginazione che L’Infinito esalta: la creazione di una realtà infinita che sappia
placare, il desiderio altrettanto infinito dell’uomo.

Informazioni e biglietti:
biglietti di posto unico in vendita a 15 euro alla Biglietteria del Teatro delle Energie (via Ischia, tel. 331/2693939) aperta il giorno di spettacolo dalle ore 19.30.

Info e prevendite AMAT 071/2072439
www.amatmarche.net, Call Center dello spettacolo delle Marche 071/2133600.

On line su www.vivaticket.it

Inizio spettacoli ore 21.00.