Home Cronaca Locanda Centimetro Zero di Spinetoli, un’agenda emozionale per sconfiggere le paure

Locanda Centimetro Zero di Spinetoli, un’agenda emozionale per sconfiggere le paure

215
0

Un’agenda emozionale su cui annotare giorno dopo giorno sensazioni, ricordi, stati d’animo. Ma anche incertezze, paure.

Questo il consiglio, pensato con l’aiuto degli esperti, per ricominciare con più slancio ad affrontare il futuro. “Si parte sempre da zero” è l’ultimo progetto della Locanda del Terzo Settore ‘Centimetro Zero’ di Spinetoli, il ristorante sociale realizzato insieme alla Fondazione Carisap, dove lavorano ragazzi con varie disabilità intellettive, ora chiuso come tutti i locali pubblici.

Un isolamento “che potrebbe vanificare anni di lavoro” secondo gli operatori. Il diario è rivolto a tutti ma pensato per i giovani della locanda sociale. Le difficoltà che incontrano tutti i giorni questi ragazzi, diventano meno pesanti quando occupavano il loro tempo alla locanda, dentro la quale sentivano di essere utili e importanti. Questa solitudine forzata sarà ancora più complicata per loro. L’idea del diario nasce quindi per lasciar fluire le paure, immaginando che quando tutto passerà torneranno a essere i protagonisti della Locanda Sociale di Spinetoli.

I giovani furono citati dal presidente Mattarella nel discorso di fine anno come esempio di integrazione, dopo il dono della sedia con la scritta “Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi”.