Home Economia Taglio del nastro “social” nel vecchio incasato di Grottammare. Per la rinnovata...

Taglio del nastro “social” nel vecchio incasato di Grottammare. Per la rinnovata via Palmaroli, diretta streaming domenica 10 maggio

278
0

GROTTAMMARE – Dopo il completamento della riqualificazione di via Palmaroli ora si pensa all’inaugurazione.
Il taglio del nastro sarà “social”, nel vecchio incasato: l’inaugurazione avverrà domenica 10 maggio, in diretta streaming e in assenza del pubblico. Lo ha stabilito la Giunta comunale di Grottammare, affidando l’organizzazione al servizio Cultura.

L’evento riguarda l’opera avviata nell’ottobre 2019, nel tratto compreso tra l’Ospitale e la Scala Liszt, con l’intento principale di sostituire il manto di asfalto con un piano di acciottolato più in sintonia con le architetture e l’atmosfera del borgo.
Si tratta di un intervento in continuità con quanto già realizzato nel tratto più a nord, tra il 2015 e il 2016, che portò al rinvenimento dell’antica porta principale di accesso al borgo, i cui resti sono ben visibili in Largo di Porta Maggiore, area dell’omonimo scavo archeologico e affaccio sul mare.

I lavori, progettati dagli architetti comunali Valeria Angelini e Bernardino Novelli, sono stati eseguiti dall’impresa De Marcellis Marcello di Basciano, della provincia di Teramo, per l’importo di 120.211,14 euro + Iva, interamente finanziato con fondi comunali.
Oltre alla rimozione dell’asfalto e la sua sostituzione con un calpestio di acciottolato di fiume, con ricorsi di mattoni, è stato realizzato l’ammodernamento della rete dei sottoservizi, con nuove condotte per le acque bianche e nere (in accordo con la CIIP spa) e la revisione della pubblica illuminazione. La superficie interessata dalle opere è di circa 430 mq, lungo 80 metri di strada.

L’inaugurazione in precedenza era stata fissata al 22 marzo, ma come altri eventi fu soggetta alla sospensione delle attività e manifestazioni culturali, ludiche e sportive, pubbliche e private, prevista a seguito dell’emergenza epidemiologica COVID 19.
Lo svolgimento si avvarrà dell’ausilio dei principali canali social. Il programma è in via di definizione.