Home Prima Pagina Macerata, La Cbf Balducci Hr vince la Coppa Italia di Serie A2...

Macerata, La Cbf Balducci Hr vince la Coppa Italia di Serie A2 Femminile di Volley

384
0

La Cbf Balducci Hr Macerata vince la Coppa Italia di A2 contro la Lpm Bam Mondovì nella finale giocata all’Rds Stadium di Rimini. Le Maceratesi si sono imposte in tre set.
Per la formazione di Coach Paniconi è il primo trofeo nella sua giovane storia oltre ad essere l’undicesima vittoria consecutiva.

Le congratulazioni del Presidente Fipav Marche Fabio Franchini:
” Questo è il primo successo della mia presidenza ed è un importante traguardo perché la società Helvia Recina viene da un difficile inizio di stagione e merita questa vittoria. Complimenti e congratulazioni al Presidente Paolella, al Coach Paniconi, allo staff ed a tutte le ragazze. Spero che questa coppa sia di buon auspicio per la ripresa di tutto il movimento pallavolistico”

“Complimenti alla società HR Volley Macerata – commenta il Presidente del CT Fipav Macerata Tiziana Ferretti –   per la meritata vittoria che la ripaga dei grandi sacrifici che tutto lo staff ha dovuto supportare durante questa pandemia. Un altro successo, non da favoriti, per la provincia maceratese che questa volta si tinge di rosa, e che rappresenta una spinta per il movimento pallavolistico del nostro territorio”

La Coppa Italia di Serie A2 torna nella Marche dopo la vittoria della Lardini Filottrano nel 2017 nella finale tutta marchigiana giocata contro la Mycicero Pesaro.

In avvio Macerata si schiera con Peretti in regia, Renieri opposta, Pomili e Lipska schiacciatrici, Martinelli, mvp del match e Mancini centrali, Bisconti libero mentre per Mondovì, c’è Scola in regia, l’ex Taborelli opposto, Molinaro e Mazzon al centro, Tanase, e Hardeman  schiacciatrici. Libero De Nardi. Parte meglio la squadra piemontese che sale 15-11 ma la CBF c’è. Lipska regala la nuova parità a quota 18. Mondovì è ancora avanti 23-21 ma Macerata piazza un parziale di 4-0  per il 25-23.

Il secondo set parte 1-0 per la CBF Balducci per il cartellino rosso alla panchina piemontese. Macerata fa corsa di testa con Martinelli dominante a muro 17-12 e chiude 25-20 con l’attacco di Lipska.

Alla ripartenza Paniconi inserisce Maruotti per Pomili (3-5). Lipska firma la parità a quota 8 e Macerata va in fuga. La CBF Si tiene davanti col muro (20-18). Il servizio in rete di Tanase regala un match point che Lipska chiude col mani out 25-23 e fa partire la festa.

Mercoledì (17 marzo) si replica in campionato a Macerata alle 17 con i 3 punti in palio che, seppur importanti, non possono certo valere una Coppa Italia.