Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Castel di Lama, Ama Aquilone: con il sistema digitale GISSS, la cooperativa...

Castel di Lama, Ama Aquilone: con il sistema digitale GISSS, la cooperativa marchigiana vince il Premio Innovazione SMAU 2021

409
0

Dal 2008 con GISSS Ama Aquilone ha avviato un processo di digitalizzazione con l’obiettivo di ridurre il tempo impiegato in pratiche burocratiche e facilitare la comunicazione tra le comunità e l’amministrazione per la fatturazione mensile. Un modello all’avanguardia a cui aspirare, premiato martedì 12 ottobre all’interno di SMAU Milano 2021. A ritirare il prestigioso riconoscimento, riservato alle imprese e agli enti più innovativi del territorio, è stato Francesco Cicchi Fondatore e Presidente della Cooperativa marchigiana.

 

Innovare: questo l’obiettivo delle imprese e delle amministrazioni protagoniste del Premio SMAU 2021, un riconoscimento dedicato a realtà di diversi settori, dall’agrifood, al manifatturiero, dal chimico al fashion, fino alle amministrazioni e agli enti locali. Rinnovamento del modello organizzativo, trasformazione digitale o open innovation: sono oltre 50 le eccellenze italiane che hanno presentano i loro progetti alla principale fiera della tecnologia e dell’innovazione in Italia.

 

Con oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori merceologici, coinvolte ogni anno nei suoi appuntamenti, SMAU è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i sistemi produttivi sui temi dell’innovazione. Quest’anno accanto a realtà del calibro di Olivetti, Tetra Pak, Ferrovie dello Stato, AIRC, Cantine Ferrari, ENI e tante altre ancora si posiziona, con il suo sistema digitale GISSS, Ama Aquilone, la Cooperativa marchigiana “informatizzata” da oltre quarant’anni impegnata sul fronte delle marginalità, della pace e dell’integrazione.

 

Dal 2008 infatti, con GISSS, Ama Aquilone ha avviato un processo di digitalizzazione, sfociato in un’articolata cartella socio-sanitaria che comprende tutte le informazioni su colloqui, test, definizione e monitoraggio obiettivi, terapie, interazione con gli ospiti. Il sistema riduce il tempo impiegato in pratiche burocratiche e facilita la comunicazione tra chi fa turni differenti. È semplice, intuitivo ed è alimentato con il contributo di tutti. Ciascuno inserisce le parti di propria competenza, senza mai ripetere la stessa informazione, un evento è accaduto solo se è stato registrato in GISSS.

 

«Il progetto è nato da una sfida: costruire uno strumento in grado di favorire la nascita di una cartella informatizzata nelle nostre strutture», commenta Fabio Mariani, responsabile qualità e formazione della Coop. Soc. Onlus.

 

I prossimi passi? – Evolvere verso la cartella elettronica con valore legale, agevolare lo smart-working, alimentare il Fascicolo Sanitario Elettronico.

 

Le eccellenze italiane, che hanno saputo rinnovarsi grazie all’utilizzo delle moderne tecnologie e al paradigma dell’open innovation, sono un patrimonio di esperienze concrete da mettere a fattore comune per fare crescere il nostro Paese. Proprio per questo a SMAU 2021, all’interno di un panel dedicato, sono stati presentati i protagonisti dell’ecosistema marchigiano con imprenditori e manager, startup e ricercatori, decisori pubblici e associazioni che hanno illustrano le proprie esperienze con il racconto dei casi di successo vincitori del Premio Innovazione 2021.

 

Hanno partecipato al live show, dedicato a “Innovazione e Imprese: il ruolo dei territori”, Pierantonio Macola – Presidente di SMAU, Mirco Carloni – Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico Regione Marche, Emanuele Frontoni – Professore di Computer Vision & Deep Learning Università Politecnica delle Marche, Alice Birolo – Consultant Senior Impulse Partners, Fabio Ceccarani – Amministratore Delegato Simonelli Group, Francesco Cicchi – Fondatore e Presidente Cooperativa Sociale Onlus Ama Aquilone, Paolo Francia – IT Manager ANTAS.