Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Ascoli, Collegio dei Geometri: In arrivo il Superbonus Alberghi all’80%

Ascoli, Collegio dei Geometri: In arrivo il Superbonus Alberghi all’80%

308
0

Crocetti: «Si tratta di un credito d’imposta nella misura dell’80 per cento delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di specifici interventi di riqualificazione edilizia»

Leo Crocetti, Presidente del Collegio dei Geometri di Ascoli Piceno

Approvato il Superbonus dell’80% per alberghi che realizzeranno lavori di ristrutturazione.  «Questo decreto Legge fa parte delle norme del Pnrr inerente il turismo in generale – spiega il presidente del Collegio dei Geometri e G.L. di Ascoli Piceno, Leo Crocetti – Si tratta di un credito d’imposta nella misura dell’80 per cento delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di specifici interventi di riqualificazione edilizia. Sarà valido a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto, che uscirà a breve nella sua forma definitiva, e fino al 31 dicembre 2024».

Questi incentivi saranno erogati annualmente fino ad esaurimento delle risorse stanziate per ciascuna annualità secondo l’ordine cronologico delle domande. Per gli interventi e per i destinatari è riconosciuto anche un contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a 40 mila euro.

In particolare il Superbonus dell’80%, e il relativo contributo a fondo perduto, è riconosciuto a: imprese alberghiere; parchi tematici stabilimenti balneari e termali; imprese che si occupano del settore turistico, congressuale ricreativo, e fieristico¸ strutture per attività agrituristica; complessi ricettivi all’aria aperta; porti turistici.  Il contributo a fondo perduto e il credito d’imposta sono riconosciuti in relazione alle spese sostenute per i seguenti interventi: servizio di progettazione per eseguire gli interventi; interventi edilizi di cui all’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d), del DPR del 6 giugno 2001, n. 380; eliminazione delle barriere architettoniche; incremento dell’efficienza energetica delle strutture; spese per la digitalizzazioni; riqualificazione antisismica; realizzazione di piscine termali; acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali.