Home Cultura & Spettacolo Ascoli Piceno e Provincia Ascoli, Palio della Quintana del 2007 non assegnato: ecco quali furono i...

Ascoli, Palio della Quintana del 2007 non assegnato: ecco quali furono i motivi

995
0
Il Palio della Quintana in Notturna del 2007 non assegnato

Da un articolo del Resto del Carlino del 1 agosto 2007 risaliamo ai motivi che indussero l’allora Sindaco e Magnifico Messere Piero Celani a non assegnare il Palio della Giostra in notturna.

“Con una conferenza stampa indetta per questa mattina a mezzogiorno – è riportato nell’articolo – il Sindaco Piero Celani, nel suo ruolo di Magnifico Messere, ha annunciato le motivazioni che lo hanno portato a non assegnare il Palio della Quintana di luglio. Alla conferenza sono stati invitati tutti i Consoli e i capisestiere per testimoniare la rinnovata armonia all’interno dell’Ente Quintana e dei Sestieri in vista della Giostra di agosto. E la cosa non può che far piacere. Se il Sindaco è riuscito a ‘ricucire’ i rapporti mettendo fine alle polemiche e ai sospetti, occorre riconoscergli il merito di essere stato un bravo mediatore. Nel frattempo comunque proprio il Magnifico Messere ha fatto recapitare ai Sestieri una sua nota esplicativa.

“Premesso che durante l’edizione in notturna — ha scritto il Sindaco — si sono verificate da parte di alcuni Sestieri intemperanze, proteste e invasioni di campo, tali da costringere il Provveditore di Campo e il sottoscritto a sospendere la Giostra; che in particolare alcuni sestieranti di Porta Solestà al termine della seconda tornata del loro cavaliere, invadendo il campo, hanno inveito con insulti verso il Provveditore di Campo, i Giudici e le Magistrature, manifestazioni peraltro ripetute con atteggiamenti minacciosi e irriverenti anche quando il corteo si è ricomposto per l’uscita. Che altresì vi è stata alla fine della terza tornata un’ingiustificata invasione di campo di sestieranti della Piazzarola, con deprecabili atteggiamenti nei confronti delle Magistrature e del Provveditore di Campo e che il Console di Porta Romana con atteggiamento concitato e senza specifica motivazione si attardava a più riprese a protestare con i Giudici e il sottoscritto annunciando ipotetici rischi di invasione di campo e risse tra sestieranti”.

Il Palio del 2007 custodito nella sede dell’Ente Quintana

“Constatato che siffatti atteggiamenti hanno contribuito ad accendere gli animi degli spettatori facendo a ragione temere per la sicurezza degli stessi e più in generale per l’ordine pubblico e che simili atteggiamenti hanno leso fortemente l’immagine della Giostra della Quintana di Ascoli. Visto che il Sestiere che ha vinto, Porta Solestà, è quello che si è reso artefice dei fatti suddetti, si è deciso di non assegnare il Palio e di non accogliere le richieste di Piazzarola e Porta Tufilla, una perché coinvota in fatti negativi, l’altra perchè il risultato non è stato gratificante ai fini dello spettacolo e del significato dell’elargizione. Il Palio verrà quindi custodito per il tempo futuro nella sede dell’Ente Quintana. Con riserva — ha concluso il Sindaco — di avvio di procedimenti disciplinari a carico dei Sestieri responsabili dei fatti”.

Così si concludeva l’articolo de Il Resto del Carlino. Insomma, quella di voler assegnare dopo 12 anni il Palio contestato rimane una bella ‘gatta da pelare’ e se da una parte qualcuno ha ipotizzato che sotto sotto si cerchino consensi elettorali, dall’altra parte poi occorrerà fare i conti con i sestieranti che rimarranno scontenti dal verdetto finale.