Home Cultura & Spettacolo Ascoli Quintana, Domenica va in scena ‘Sestieri all’erta!’: divieto di vendita e...

Ascoli Quintana, Domenica va in scena ‘Sestieri all’erta!’: divieto di vendita e somministrazione di alimenti e bevande in contenitori pericolosi per la pubblica incolumità

520
0
Ancora pochissimi dettagli da perfezionare e poi sarà tutto pronto per lo spettacolo di ‘Sestieri all’Erta!’, l’evento che, da quattro anni, fa da prologo al periodo della #QuintanaDiAscoli2019.
L’appuntamento è dalle 10.30 di domenica prossima, 9 Giugno, in Piazza Arringo.
Per l’occasione l’amministrazione ha emesso un provvedimento di divieto di vendita e somministrazione di alimenti e bevande in contenitori pericolosi per la pubblica incolumità
In occasione della manifestazione “Sestieri all’erta”, con provvedimento del 5 giugno 2019 si è così disposto per piazza Arringo, dall’ingresso sul lato ovest della piazza, compreso l’incrocio di via XX settembre con corso Trento e Trieste, fino all’ingresso sul lato est in corso Vittorio Emanuele, dalle ore 11:00 alle ore 24:00 di domenica 9 giugno 2019 e comunque fino al termine della manifestazione:
1) è istituito il divieto di vendita e somministrazione di tutti gli alimenti e bevande (alcoliche e analcoliche) in contenitori che possano risultare di pericolo per la pubblica incolumità, quali bottiglie di vetro e lattine;
2) è istituito l’obbligo a carico di tutte le attività che effettuano la vendita di bevande in contenitori di plastica di aprire e togliere preventivamente i tappi di tali contenitori;
3) è istituito il divieto di utilizzo di bottiglie di vetro, lattine e contenitori pericolosi per la pubblica incolumità, per il consumo di alimenti e bevande, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico.
Si specifica inoltre che il divieto di cui al precedente punto 1) non opera nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali e delle aree dell’esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate con occupazione di suolo pubblico.