Home Concerti Ad Arquata del Tronto concerto della Corale Giovanni Tebaldini e Istituto Musicale...

Ad Arquata del Tronto concerto della Corale Giovanni Tebaldini e Istituto Musicale Vivaldi di San Benedetto

490
0

“Oltre alla valenza culturale della manifestazione è importante regalare alla popolazione arquatana un pomeriggio di serenità e svago, ascoltando buona musica e bei canti.

In secondo luogo confermare i sentimenti di amicizia, vicinanza e solidarietà da parte di tutta la città di San Benedetto del Tronto ed infine di tenere alta l’attenzione sulla condizione di precarietà e disagio che la gente di Arquata vive ormai da tre anni.

Il terremoto ha distrutto case ed attività, portato via delle preziose vite, ma sta affievolendo le speranze di rinascita e ritorno alla normalità”: sono le parole di Alceo Spinozzi, presidente della Corale Tebaldini di San Benedetto del Tronto, alla presentazione del concerto dal titolo “Uno squarcio nel cielo- Concerto per Arquata”, che la Corale Polifonica Giovanni Tebaldini e l’Istituto musicale Antonio Vivaldi terranno domenica 10 novembre ad Arquata, nella frazione Pretare, con la direzione del Maestro Silvia Ulpiani.

Alla presentazione, sviluppata nei locali della giunta del Comune di San Benedetto del Tronto,  erano presenti il Sindaco Pasqualino Piunti, il consigliere delegato dal Sindaco Petrucci di Arquata, Piergiorgio De Marco, il Presidente ed il Direttore della Corale Tebaldini Alceo Spinozzi e Guerrino Tamburrini e l’avvocato Gabriella Ceneri, in rappresentanza di Luca Della Volta Presidente del Rotary e-Club Fenice del Tronto.

Assente per motivi professionali la professoressa Daniela Tremaroli direttore dell’orchestra giovanile dell’Istituto musicale Vivaldi.

Sulla stessa lunghezza d’onda di Alceo Spinozzi, l’intervento del Consigliere Comunale di Arquata, Piergiorgio De Marco:

“ringrazio la Corale Tebaldini e l’Istituto Vivaldi per la splendida iniziativa, visto che i riflettori sulla città di Arquata si sono spenti. Dopo i primi interventi relativi alle strade ed alla collocazione dei moduli abitativi temporanei, le poche opere realizzate sono state quelle finanziate dai privati (tra le quali il Palarotary dal Distretto Rotary 2090, il Centro Polivalente dall’Associazione Nazionale Alpini, una scuola da parte della Fondazione La Stampa-specchio dei tempi).

Rammarico e senso di abbandono da parte delle Istituzioni, che ha visto la presenza di ben quattro Presidenti del Consiglio che sono stati ad Arquata, facendo grandi promesse a cui sono seguiti pochi fatti” ha concluso De Marco.

La conferenza è stata conclusa dal Sindaco Pasqualino Piunti: “applaudo la bella manifestazione musicale della Corale e dei giovani strumentisti del Vivaldi, Istituto che rappresenta un fiore all’occhiello della città e rimarco l’aspetto di vicinanza e di solidarietà che San Benedetto ha nei riguardi di Arquata,   due città che sono quasi gemellate” ha detto il primo cittadino, nel ricordare lo slancio e la prontezza d’intervento che avuto subito dopo il sisma e l’accoglienza dei cittadini nei vari alberghi della riviera.

“Una bellissima iniziativa culturale con uno scopo nobile, un appello accorato di non dimenticare le popolazioni duramente colpite dalla tragica calamità naturale”, la conclusione del sindaco Piunti.