Home Cronaca Ascoli, Il Sindaco Fioravanti riapre il Cimitero e il Pianoro di San...

Ascoli, Il Sindaco Fioravanti riapre il Cimitero e il Pianoro di San Marco

874
0

Il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti nella consueta diretta video dal Centro Operativo Comunale  ha annunciato le novità in vista della fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

“Il Gores – ha detto il primo cittadino – ha comunicato 282 casi positivi, uno in più di ieri. Un dato che comprende i 151 guariti ed i 12 deceduti. Stiamo continuando a migliore giorno dopo giorno nella nostra provincia.

 

Nell’Area Vasta 5 sono iniziati i test sierologici, i primi 50 sono risultati tutti negativi. Il giorno successivo, su 100 test effettuati, solamente una persona è risultata positiva, un operatore del centro di salute mentale che era asintomatico e che stato in via precauzionale allontanato dal lavoro e sottoposto a tampone.

 

Da Lunedì 4 Maggio ci saranno degli allentamenti nei divieti, così come previsto sia dal Dpcm del 26 Aprile che dalle varie ordinanze. Non si tratta però di un via libera per tutti, la ripresa sarà graduale e dovremo stare attenti, senza mandare all’aria quanto fatto finora. Chiedo ancora una volta massima responsabilità, teniamo duro, io rimango sul campo di battaglia al vostro fianco.

Abbiamo ribadito alla Regione all’Anci e al Governo di rivedere le perimetrazioni per le zone come le nostre che sono al confine. Spero che al più presto si apportino modifiche in tal senso. Al direttivo Anci ho anche richiesto maggiore condivisione della Regione perché ci sono si confronti ma poi non sempre le proposte vengono prese in considerazione.

 

Oggi dobbiamo dibattere sul cambiamento di valutazione non attraverso il codice Ateco ma sulla reale possibilità delle attività di garantire il servizio con distanziamento, disponibilità, uso dei dispositivi di protezione ed effettuazione delle sanificazioni.

Per l’attività sportiva – ha proseguito il sindaco Fioravanti – è possibile effettuarla nel territorio regionale spostandosi tra i vari comuni. Invitiamo comunque alla massima prudenza per non riaccendere focolai di contagio. Siamo cauti e non abbiamo frenesia di tornare per forza in strada mettendo a repentaglio la salute nostra e degli altri. Per le seconde case vi è la possibilità di raggiungere quelle all’interno della regione solo per necessità e con obbligo di rientro nella principale.

 

Siamo dell’idea di riaprire parchi, giardini e piste ciclabili mentre resteranno chiusi i giochi per i bimbi. Al momento, nell’ordinanza che firmerò domani, lasceremo la possibilità di usufruire anche dello spazio di Colle San Marco. Valuteremo comunque il comportamento dei cittadini e, pur confidando nella collaborazione e nel senso civico di tutti, nel momento in cui ci renderemo di assembramenti sul pianoro faremo un’ulteriore ordinanza restrittiva per chiudere quello spazio. Il Comune continuerà in modo incisivo con i controlli e se necessario verranno fatte sanzioni.

 

L’Eco-centro riaprirà Mercoledì 6 Maggio con orario ridotto dalle ore 9 alle 13. Ci sarà un operatore per garantire l’accesso ordinato e scaglionato al fine di  rispettare tutte le norme del Dpcm.

Per andare incontro alle esigenze delle attività commerciali e artigianali la prima rata della Tari è posticipata al 31 luglio, la seconda al 30 Settembre mentre la terza al 30 Novembre. Una decisione che è stata presa con la giunta dopo aver ascoltato molte persone che sono in difficoltà a causa della fermata obbligatoria. La sosta negli spazi blu per i residenti nel centro storico è stata prorogata e per il momento i varchi resteranno spenti per muoversi in maniera agile.

Lunedì 4 Maggio riapriranno i cimiteri dalle ore 8 alle 19; abbiamo quindi modificato e ampliato l’orario per evitare assembramenti e diluire gli ingressi in più ore. Stiamo consegnando le mascherine – ha concluso il primo  cittadino di Ascoli – ed a breve raggiungeremo tutte le parti della città seguendo un crono-programma ben preciso. Ringrazio tutti quelli che si stanno adoperando per la distribuzione”.