Home Cronaca Arquata del Tronto, Arriva la fibra ottica per navigare con maggiore velocità

Arquata del Tronto, Arriva la fibra ottica per navigare con maggiore velocità

371
0

Open Fiber sta realizzando nel comune di Arquata un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di una velocità di connessione fino a un Gigabit al secondo. L’iniziativa è stata voluta e portata avanti in questi ultimi due anni dal sindaco Aleandro Petrucci e dall’assessore Sandro Onesi che con la fattiva collaborazione di Alessio Gasparrini di Open Fiber. “Questo è un progetto molto importante – afferma l’assessore ai lavori pubblici Sandro Onesi, –  per tutto il territorio Arquata o, può essere un utile veicolo per il rilancio. Ringrazio l’assessore regionale Cesetti e la dirigente della regione dottoressa Maggiulliper la fattiva collaborazione”.

Il piano prevede un investimento diretto di oltre 900 mila euro per la copertura capillare del Comune. Le risorse non graveranno sul bilancio comunale ma sono il frutto di un investimento congiunto della Regione Marche, Open Fiber e Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del progetto BUL (Banda ultralarga).

I lavori vedranno la posa di 50 chilometri di fibra ottica di cui l’ 80% riutilizzando infrastruttura esistente e quindi senza ricorrere a nuovi scavi, evitando così disagi per i cittadini.

La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica. Nel progetto è previsto il cablaggio delle scuole e degli uffici comunali al fine di migliorare le relazioni con i cittadini e di aumentare la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio.

La rete FTTH è capillare, pervasiva e a prova di futuro. Basata su un’architettura moderna, aperta ed efficiente con l’obiettivo di abbattere finalmente il digital divide.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. I clienti interessati, ultimati i lavori, non dovranno far altro che contattare un operatore (tra quelli  presenti sul sito www.openfiber.it)  scegliere il piano tariffario e navigare a una velocità impossibile da raggiungere con le attuali reti in rame o miste fibra-rame. Quando l’utente ne farà richiesta, l’operatore selezionato contatterà Open Fiber, che a quel punto fisserà un appuntamento con il cliente, con l’obiettivo di portare la fibra ottica dal pozzetto stradale fin dentro l’abitazione. Al termine dell’operazione, l’utente sarà pronto a navigare alla velocità di 1 Gigabit al secondo, e beneficiare di servizi come lo streaming online in HD e 4k, il telelavoro, la telemedicina, e di tante altre opportunità generate dalla rete FTTH costruita da Open Fiber, che abilita una vera rivoluzione digitale.

Nella foto il vice sindaco Michele Franchi, l’assessore Sandeo Onesi e Alessio Gasparrini di Open Fiber.