Home Cronaca Ascoli, Elezioni Figc Marche: il candidato Angelo Camilletti chiama l’ex arbitro Mimì...

Ascoli, Elezioni Figc Marche: il candidato Angelo Camilletti chiama l’ex arbitro Mimì Morganti

341
0

Ci sarà anche l’ex arbitro di calcio e designatore degli arbitri di serie B nella squadra del candidato Presidente Regionale Figc Marche Angelo Camilletti.

Elezioni che si svolgeranno il 9 gennaio 2021 e che vedranno in lizza Angelo Camilletti, 62 anni, responsabile delle risorse umane di iGuzzini dal 1987, e ricopre la carica di Direttore del Personale dal 2006, nella sua squadra porterà appunto anche l’ascolano Emidio Morganti, ex arbitro di serie A.

Sono tre i candidati: Paolo Cellini (82 anni), presidente uscente per sei mandati consecutivi, in carica ininterrottamente dal 1995; Ivo Panichi (77 anni), vicepresidente del Comitato da 10 anni e appunto Angelo Camilletti.
Camilletti è da sempre impegnato nella valorizzazione dei giovani e del territorio, dal 2001 è componente della cabina di regia per l’accordo tra Ministero della Pubblica Istruzione, Comune di Recanati, IIS Enrico Mattei e iGuzzini; dal 2009 ricopre il ruolo di vicepresidente dell’US Recanatese ASD, e dal 2010 è componente del consiglio di indirizzo della Fondazione ITS Enrico Mattei di Recanati. È componente del Consiglio di Amministrazione de La Ragnatela Cooperativa Sociale Onlus che si occupa dell’inserimento lavorativo dei soggetti disabili. Insignito del titolo di Maestro del Lavoro dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 2019.

Camilletti ha individuato i punti cardine dai quali partire: “I rifermenti sono al conto economico ed alla cassa: stando ai rumors, qualche problema potrebbe essere presente.” dichiara il candidato. I punti fondamentali del suo programma per il cambiamento del panorama dilettantistico regionale sono quattro: Sostenibilità economica (sicuramente condizionata da come sarà ereditata la situazione economica del Comitato), Area sportiva/agonistica (maggiore trasparenza e coinvolgimento delle Società, condivisione delle idee e soluzioni), Area giovani (maggiore attenzione e maggiori risorse destinate ai giovani, sostegno, ad es. anche attraverso la distribuzione di materiale tecnico alle Società meritevoli), Organizzazione, ponendo il Comitato al servizio delle Società e non viceversa.

Alcune iniziative potrebbero essere l’apertura in fasce orarie più accessibili a Società dilettantistiche e l’individuazione e organizzazione di servizi di vario genere a disposizione delle associate.
“La realizzazione del programma dovrà garantire alcuni principi essenziali – dichiara il candidato – e invertire il rapporto attuale percepito da molte società, da società al servizio del comitato a Comitato a servizio delle società.

Tramite principi inderogabili quali: Integrità, non si può transigere dal rispetto delle regole e dei regolamenti pena la scadenza di credibilità del Comitato stesso. Umanità, essendo a rappresentanza di Società dilettantistiche, quindi senza fini di lucro, il Comitato stesso dovrà garantire tutti quegli aspetti che si fondano sulla volontarietà e generosità che permettono alle Società stesse di recitare un ruolo sociale fondamentale nel diffondere quei valori umani che garantiscono anche la crescita dei giovani attraverso lo sport e non solo.

Laddove possibile mai dovrà mancare il sostegno alle Società in presenza di particolari gravi situazioni ambientali (calamità naturali, COVID, ecc). Partecipazione, maggiore disponibilità ed ascolto delle Società tutte, sia per quanto riguarda gli aspetti positivi da potenziare sia per quanto riguarda le critiche, espresse sempre con costruttivo e propositivo nel pieno interesse di tutte le parti coinvolte a crescere e migliorare sempre. Trasparenza, rendendo fruibili a tutti gli associati alcuni momenti fondamentali della stagione, come ad esempio la definizione di gironi e calendari o quant’altro possa essere di interesse per le Società.
I candidati alla carica di consigliere sono:   Giuseppe Azulmi, per 15 allenatore della Picena (società di puro settore giovanile), Segretario prima (1984-1993) e Presidente poi del Comitato Locale F.I.G.C. di San Benedetto (1993-2009). Insignito della benemerenza FIGC nel 1998 e della Stella di Bronzo del Coni nel 2005.

Giorgio Bottacchiari, Imprenditore del ramo alberghiero da sempre impegnato nel calcio dove ha ricoperto il ruolo di Presidente del Camerino; Consigliere uscente che ha proposto la candidatura di Camilletti per rinnovare totalmente il Comitato Regionale.

Romano Cremonesi, Imprenditore del ramo alberghiero, allenatore (ha guidato, Polverigiana, Cupramontana, Settempeda e Porto Potenza) e Selezionatore della Rappresentativa Regionale Juniores Under 19 con la quale ha conquistato una finale nel Torneo delle Regioni del 2018.
Emidio Morganti, Ex arbitro, annovera oltre 300 partite in Serie A e B in 11 stagioni. Dal 2011 fino all’estate scorsa dirigente arbitrale.  Consulente commerciale.

Mosè Mughetti Già arbitro di lungo corso che ha diretto le migliori gare del Comitato Regionale Marche e Presidente della Forsempronese targata Bikkembergs.

Silvia Remoli Avvocato, impegnata nel sociale, voce dello sport fermano in radio e sui media. Neoeletta Consigliere Comunale nella città di Fermo. Euro Salvoni Imprenditore. Dal 2008 Co-Presidente della Nuova Real Metauro. Già calciatore dilettante, in possesso dell’abilitazione come allenatore di base Uefa B con la quale ha guidato il Fratterosa, il Tavernelle ed il Calcinelli.

Agostino Scarpini. Dopo 20 anni da allenatore in squadre di Prima e Seconda Categoria, ha ricoperto il ruolo di Direttore Sportivo alla Vigor Senigallia, al Bikkembergs Fossombrone, di nuovo alla Vigor ed infine alla Pergolese.