Home Prima Pagina Conferimenti smart nel centro storico di Grottammare. In funzione l’ecoisola che cambia...

Conferimenti smart nel centro storico di Grottammare. In funzione l’ecoisola che cambia la raccolta dei rifiuti per gli abitanti e le attività del borgo

233
0

GROTTAMMARE – Ad un residente del centro storico è toccato “l’onore” del primo conferimento nell’isola ecologica informatizzata. Si tratta del primo sistema intelligente installato sul territorio comunale di Grottammare, pronto a recepire i criteri per l’applicazione della tariffazione puntuale.
L’impianto entrato in funzione attualizza il sistema di raccolta dei rifiuti nel borgo, affidato fino a ieri ai tradizionali sacchetti.

L’isola ecologica di nuova generazione si trova nel grande parcheggio del vecchio incasato: ha una lunghezza di quasi 5 metri, è studiata per accogliere ogni tipologia di rifiuto ed è dotata di un sistema di video sorveglianza, che salvaguarderà anche il decoro urbano.
I residenti del centro storico potranno conferire utilizzando la tessera sanitaria dell’intestatario della Tari, mentre alle attività è stata consegnata una tessera identificativa.
Nei giorni scorsi, a cura della Picenambiente spa, è stato distribuito a tutti il materiale informativo sul funzionamento dell’ecoisola.
Chi non lo avesse ricevuto o avesse necessità di chiarimenti può rivolgersi all’Ecosportello c/o la sede municipale il mercoledì e il 2° e 4° sabato del mese, dalle 9 alle 12.
Il progetto è un investimento di circa 25.000 €, che ha ottenuto un contributo di 10.000 € dall’Ata Rifiuti.

L’avvio del sistema è avvenuto alla presenza delle autorità e dei responsabili comunali; il Sindaco Enrico Piergallini, l’Assessore alla Sostenibilità ambientale Alessandra Biocca e l’Architetto Liliana Ruffini e l’Ad della Picenambiente spa, Leonardo Collina insieme ad altri rappresentanti e operatori dell’ente gestore del servizio di raccolta dei rifiuti urbani.

“Sostenibilità ambientale e innovazione: sono queste le direttrici che l’Europa si è data per guardare al futuro – dichiarano il Sindaco Piergallini e l’Assessore Biocca -. Entrambe si concretizzano in questo strumento che abbiamo appena installato: un’isola ecologica per potenziare la raccolta differenziata, dotata di telecamere, con un accesso digitale e tracciato. Ecco la strada da percorrere. E’ ovvio, non vogliamo fare proclami spacconi: si tratta di un passo nella giusta direzione. Abbiamo iniziato proprio dal vecchio incasato che è la nostra principale vetrina per far conoscere le nostre bellezze e le nostre buone pratiche in Italia”, concludono gli amministratori.