Home Cultura & Spettacolo Torna Summer Jamboree con Pokey LaFarge. Concerti gratis con prenotazione ma non...

Torna Summer Jamboree con Pokey LaFarge. Concerti gratis con prenotazione ma non sarà possibile ballare

252
0

Il Summer Jamboree, Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50, torna, seppur con una formula leggermente diversa, a causa delle norme anti covid. La kermesse è in programma dal 30 luglio all’8 agosto in varie location di Senigallia.
Ci saranno artisti internazionali e concerti a ingresso gratuito, concentrati in un unico palco, in piazza Garibaldi, con posti a sedere e un numero limitato: le modalità di accesso ai singoli eventi verranno indicate in base a quelle che saranno le norme anti Covid-19 per fine luglio su Summerjamboree.com.
Tra i concerti di punta del Festival si sono quello in esclusiva nazionale di Pokey LaFarge, il 5 agosto. Western Swing, Early Jazz, Country Blues, sono i generi musicali dell’artista, classe 1983, che ha contribuito a rinfrescare il panorama e la vitalità dell’American roots music, richiamando tanti giovani. Nel 2020 ha recitato, cantato e suonato nel film Le strade del male (Netflix). Tra le band ospiti i berlinesi Cherry Casino and The Gamblers, gli italiani Blind Rats, Greg and The Frigidaires e altri ancora. Tra gli altri appuntamenti Burlesque Show e Cabaret con artisti internazionali al Teatro La Fenice, tatuaggi tradizionali non stop alla Rotonda a Mare, Dance Show con ballerini professionisti e campioni di specialità in arrivo da tutto il mondo.
Poi il Village Vintage Market alla Rocca Roveresca e in Piazza del Duca, dove sarà possibile acquistare abiti e cimeli originali d’epoca o in stile, sfilata di auto Usa pre-1969, l’anteprima del documentario Rock’n’roll is a state of the soul, la mostra fotografica di Milton H. Greene ‘Women’ al Palazzetto Baviera dal 17 giugno al 26 settembre. Prodotto da diChroma photography e curata da Anne Morin, l’evento sottolinea il connubio tra il Summer Jamboree e Senigallia città della fotografia. Ancora per quest’anno, fanno sapere gli organizzatori, non sarà possibile ballare.