venerdì, Maggio 27, 2022
HomeambienteProgetto LIFE+ A_GreeNet, formazione e buone pratiche sui cambiamenti climatici. Proseguono gli...

Progetto LIFE+ A_GreeNet, formazione e buone pratiche sui cambiamenti climatici. Proseguono gli incontri per attuare i progetti strategici del programma comunitario

SAN BENEDETTO – Nell’ambito del progetto “LIFE+ A_GreeNet” si sono tenuti due webinar e tre focus group, ai quali hanno partecipato gli amministratori e i tecnici del Comune di San Benedetto del Tronto e dei comuni limitrofi, oltre a molti altri professionisti da enti partner del progetto e loro affiliati.
Il progetto “LIFE+ A GreeNet” ha per obiettivo l’adattamento delle città del medio Adriatico ai cambiamenti climatici e affronta tematiche legate all’ambiente e alla resilienza contro i fenomeni atmosferici estremi. Tra gli obiettivi strategici ci sono il recupero del suolo, la forestazione urbana, la gestione consapevole delle aree verdi e la modulazione di soluzioni per il territorio che siano in linea con i Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima – PAESC.
Il Comune di San Benedetto del Tronto ha partecipato al progetto, finanziato dal programma Life e guidato dalla Regione Abruzzo, insieme ai Comuni di Ancona, all’Ambito Territoriale Sociale Città della Costa Teramana (rappresentata dal Comune di Silvi), al Comune di Pescara, Legambiente, all’Istituto di Ricerca Agronomico e Ambientale Res Agraria, e con il supporto tecnico-scientifico della Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino.
I webinar hanno visto la partecipazione dei referenti dei Comuni di Bologna, Ferrara, Forlì, Giussano e Prato, i quali hanno condiviso le loro esperienze e illustrato i progetti sul tema della forestazione urbana e dell’adattamento ai cambiamenti climatici realizzati nei loro territori . Si è discusso inoltre delle modalità di coinvolgimento e di formazione dei cittadini e degli altri attori rilevanti nel processo di adattamento, e del complesso rapporto tra pianificazione territoriale-urbanistica e cittadini, con analisi pratiche e studio di casi.
I tre focus group hanno invece seguito attività seminariali, in cui i tecnici e gli amministratori comunali hanno partecipato agli incontri con l’obiettivo di verificare la possibilità di replicare alcune delle esperienze europee più significative esposte negli incontri precedenti, all’interno di altri realtà urbane del Medio Adriatico.
Nel corso dei gruppi di lavoro, grazie all’intervento di alcuni esperti, sono state effettuate valutazioni sulle conoscenze, le aspettative e le preoccupazioni dei Comuni partecipanti riguardo al patrimonio forestale e delle aree verdi urbane e peri-urbane, nell’ottica di migliorare la qualità della vita degli abitanti del territorio, attraverso la costruzione di infrastrutture verdi, anche con il coinvolgimento di portatori d’interesse locali, mediante l’attivazione di partenariati pubblico-privati, e il coinvolgimento delle comunità locali. Sono state analizzate le nuove tecnologie e tecniche inedite per la pianificazione urbana in relazione con la nuove leggi urbanistiche regionali che saranno redatte nel prossimo futuro.
Nel complesso, l’esperienza degli incontri ha rappresentato un importante momento di apprendimento e trasferimento di competenze che troveranno applicazione nell’attività ordinaria degli Enti che hanno partecipato, contribuendo ad ampliare la capacità di risposta e adattamento alle sfide poste dai cambiamenti climatici.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'