giovedì, Giugno 30, 2022
HomeCronaca Ascoli Piceno e ProvinciaAscoli, Convegno sulla Mediazione Familiare nella 'Riforma Cartabia' e presentazione della nuova...

Ascoli, Convegno sulla Mediazione Familiare nella ‘Riforma Cartabia’ e presentazione della nuova Camera di Mediazione Forense Picena

Domani pomeriggio nella suggestiva sede del polo di Sant’Agostino, ad Ascoli Piceno, si terrà l’interessante convegno sulla “Mediazione Familiare nella riforma Cartabia”.

Nell’occasione sarà presentata la “Camera di Mediazione Familiare Forense Picena”, un organismo non autonomo dell’Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno, istituito presso il Tribunale della predetta provincia marchigiana con sede operativa presso gli uffici del Giudice di Pace,  in Via Largo Cattaneo n. 5.

La Camera di Mediazione Familiare Forense Picena, che si annovera tra le poche realtà attualmente esistenti in Italia, mette a disposizione delle parti in conflitto e dei loro avvocati uno staff esperto nella gestione dei conflitti ed un gruppo selezionato di Mediatori Familiari dotati di specifica qualificazione professionale ai sensi della legge 4/2013 ( art. 4,7,8) e della norma tecnica  UNI 11644/2016 (contenente i requisiti sulla figura professionale del Mediatore Familiare).

La finalità del servizio offerto dal predetto organismo è quella di fornire ai mediandi, siano coniugi o conviventi, uno strumento che facilita il raggiungimento di accordi  necessari  ed utili per la riorganizzazione delle relazioni e dei  legami familiari e per la risoluzione o attenuazione dei conflitti, in vista  o a seguito di separazione personale, di  divorzio o di cessazione della convivenza o di modifica delle condizioni precedentemente pattuite.

Nella stanza di mediazione, in un contesto confidenziale, riservato, amichevole, neutrale ,  non giudicante, imparziale ed in autonomia dal contesto giudiziario, i mediandi, rispetto ai bisogni ed interessi reciproci, riescono ad elaborare personalmente accordi direttamente negoziati e programmi condivisi, mutuamente accettabili e per questo duraturi , assicurando a tutti i membri della famiglia (anche di fatto) stabilità, sostegno ed in particolare,  il mantenimento di una comune responsabilità genitoriale ed una protezione per i figli.

La  Mediazione  Familiare è una strada da percorrere al fianco di chi è in crisi per conflitti irrisolti, affinché abbia la forza di accettare la realtà e dedicarsi alla soluzione dei problemi: è uno strumento di grande rilevanza sociale con la potenzialità di prevenire la violenza intrafamiliare, una risorsa ed un’ opportunità per genitori e figli per modificare la relazione su nuovi assetti, riformulando e condividendo i problemi  per approdare  all’elaborazione di un progetto comune senza ricorrere alle inutili provocazioni e aggressioni evitando ulteriori e dispendiose vicende giudiziarie.

Al Convegno interverrà la Presidente dell’AIMEF (Associazione italiana mediatori familiari) Federica Anzini che tratterà il tema della Mediazione Familiare e del suo percorso. Con lei anche: la responsabile della Camera di Mediazione Familiare Forense Picena, Amelia Laureti che presenterà il neo costituito organismo; Lucia Ruggeri, professoressa ordinaria di diritto privato e responsabile della scuola di specializzazione UNICAM, che illustrerà ed analizzerà le novità della Riforma Cartabia e l’importanza della Mediazione Familiare; Alessandra Hopps, avvocato componente del direttivo della Camera di Mediazione Familiare Forense Picena, che parlerà dei cambiamenti della negoziazione assistita nella Riforma Cartabia e della funzione della Mediazione Familiare.

Modererà l’incontro l’Avvocato Luca Fioravanti.

 

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'

TREND TOPIC