domenica, Maggio 29, 2022
HomeCronaca Ascoli Piceno e ProvinciaAscoli, San Valentino nel segno della donazione per l'Avis: “Ama chi ti...

Ascoli, San Valentino nel segno della donazione per l’Avis: “Ama chi ti ama e rispondi a chi ti chiama”

San Valentino nel segno della donazione e all’insegna di un imperativo che rende esplicito l’intento dell’Avis: “Ama chi ti ama e rispondi a chi ti chiama”.

Dalla saggezza popolare, l’invito è ad amare chi ci ama e ci accoglie, a rispondere a coloro che ci cercano. Per questo motivo viene naturale parlare di Avis, di quell’amore che va oltre, diretto indistintamente a tutti e si mette a disposizione di chi ha bisogno.

Senza dover chiedere. Nel giorno in cui si parla d’amore, non si possono non ringraziare tutti quei donatori che, quotidianamente, si recano a donare, combattono e superano la ritrosia dell’ago, donano il loro tempo e si mettono a disposizione di un’azione di grande importanza senza chiedere niente in cambio.

E, in un mondo perennemente sotto in riflettori, si muovono in maniera anonima. Durante la pandemia i donatori non hanno fatto mai mancare il loro sostegno, continuando a compiere un gesto che può essere assolutamente definito d’amore. In questo giorno l’Avis coglie l’occasione di chiedere un ulteriore sforzo ai suoi associati, cioè quello di rispondere sempre alla convocazione mediante l’effettiva partecipazione o
comunicando l’eventuale impossibilità di potersi recare a donare prenotando ad un’altra data. L’esigenza di convocare un numero ridotto di donatori  e ad un orario preciso, allo scopo di garantire un adeguato clima di sicurezza, ha portato negli ultimi mesi a una diminuzione delle donazioni. Ora, per tornare al livello dei numeri del passato c’è bisogno di un impegno collettivo maggiore.

E per sottolineare la forza dell’amore come sinonimo  di coraggio di donarsi agli altri, ecco che il 14 febbraio un simile messaggio sarà rappresentato dall’aiuola dell’Avis, voluta fortemente dal nuovo consiglio, simbolo volto a incarnare la voglia di migliorare la salute dei nostri malati come quello della nostra cittadina. “Ama chi ti ama e rispondi a chi ti chiama”: l’Avis ti aspetta!!!

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'