mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeCultura & Spettacolo Ascoli Piceno e ProvinciaAscoli, "Carta, penna e calamaio" è il titolo del volume scritto dalla...

Ascoli, “Carta, penna e calamaio” è il titolo del volume scritto dalla Prof.ssa Gabriella Piccioni a cura del Bim Tronto che verrà presentato domani all’Auditorium del Polo Culturale di Sant’Agostino

spot_img

Carta, penna e calamaio è il titolo del volume scritto dalla Prof.ssa Gabriella Piccioni a cura del Bim Tronto che verrà presentato sabato 19 novembre 2022 alle ore 16.30, presso l’Auditorium del Polo Culturale di Sant’Agostino, Corso G. Mazzini 90, ad Ascoli Piceno.

Alla presentazione oltre all’autrice, la Prof.ssa Gabriella Piccioni, interverranno il Sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti e il Presidente del Bim Tronto Luigi Contisciani.

Con il volume Carta, Penna e Calamaio, il Bim Tronto, celebra l’anniversario dei 12 anni del cosiddetto “Pacchetto-Scuola Bim”, cioè di tutti i progetti messi in campo a favore della scuola, e vuole omaggiare i cittadini piceni di un libro che racconta il cammino dell’istruzione pubblica attraverso i secoli, grazie ad un lavoro di ricerca durato vent’anni e messo a disposizione dall’Ente dalla prof.ssa Gabriella Piccioni, responsabile del settore scuola e cultura all’interno del direttivo del Bim Tronto.

L’autrice offre, in questo volume, uno sguardo d’insieme sul mondo della scuola di un tempo, fatto di “carta, penna e calamaio” e di tanto altro, attraverso piccole storie dimenticate, aneddoti, maestri, allievi, professori, genitori, provveditori e presidi di altre epoche. A proposito del volume scrive: “Da queste pagine, al di là delle leggi, dei numeri e delle statistiche riportate, esce un’immagine variopinta e suggestiva, da guardare con il cuore oltre che con la mente. Non nascondo un po’ di nostalgia verso una scuola del passato che ho conosciuto solo indirettamente attraverso le fonti storiche (non solo scritte, ma anche orali, materiali e iconografiche-fotografiche). Era una scuola per certi versi più povera ma più semplice, meno formale ma con più buon senso, dove bastava la parola data, e non c’era bisogno di quella valanga di carta spesso senza anima.”

Il Presidente Luigi Contisciani dichiara: “Senza scuola non c’è comunità, senza cultura non c’è progresso, senza conoscenza non c’è libertà. In questi dodici anni, i finanziamenti per i progetti relativi a scuola e cultura hanno rappresentato la prima voce del nostro bilancio: una scelta politica netta e coraggiosa ma lungimirante, perché l’abbiamo fatta pensando alla generazione che verrà dopo di noi, che è la nostra verde speranza.”

Agli Intervenuti sarà donata una copia del volume.

 

Per maggiori informazioni

info@bimtronto-ap.it

073643804

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES
spot_img

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'

TREND TOPIC