Confartigianato, la crescita continua: “Puntiamo sul welfare aziendale e…”

Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli continua ad evolversi e a mettere al centro i propri dipendenti e collaboratori

L’associazione, Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli, continua a lavorare per sviluppare le competenze del proprio personale in quanto è convinta dell’importanza di creare dei percorsi motivazionali in grado di soddisfare le richieste degli Imprenditori che decidono di affidarsi alle sedi territoriali dislocate delle tre province di riferimento.

confartigianato
Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli continua ad evolversi e a mettere al centro i propri dipendenti e collaboratori – Ascoli.Cityrumors.it

Di recente Confartigianato ha stretto una collaborazione con il sociologo, Vincenzo Moretti, per permettere al personale di approcciarsi in una maniera diversa al mondo del lavoro. Nel dettaglio si è tenuto workshop nella sede centrale di Macerata e successivamente si è svolto un dibattito sui tanti treni affrontati nei vari gruppi di lavoro.

Al dibattito ha partecipato anche il segretario nazionale di Confartigianato, Vincenzo Mamoli, il quale è intervenuto in merito alla rappresentanza associativa. Durante l’evento, il primo del 2024, l’associazione ha avuto modo anche di fare un bilancio sulla crescita del personale in riferimento agli ultimi anni.

Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli: il dato sul personale

In Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli, al momento, lavorano 174 dipendenti, di cui il 74% sono donne e il 26% uomini. In aggiunta l’associazione può vantare collaborazioni con più di 10 consulenti esterni.

confartigianato
Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli: il dato sul personale (Logo sito ufficiale) – Ascoli.Cityrumors.it

L’80% del personale di Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli possiede una laurea, mentre circa 15 dipendenti sono iscritti ad ordini professionali relativi alla consulenza del lavoro o all’albo dei commercialisti.

Per quanto concerne invece la residenza: il 75% proviene dalla provincia di Macerata, l’11% da quella di Ascoli e l’8% dalla provincia di Fermo. Il 6%, , infine, proviene dalle province di Ancona, Pesaro-Urbino e Teramo.

La media dei lavoratori è di 45 anni: nel dettaglio 13 dipendenti hanno tra i 25 e 30 anni, 41 tra 30 e 40 anni, 62 tra 40 e 50 anni, nove hanno più di 60 anni. In tal senso il dipendente è più anziano a 63 anni, mentre il più giovane ne ha 25.

Il presidente territoriale, Enzo Mengoni, e il segretario generale di Confartigianato Imprese Macerata-Fermo-Ascoli hanno parlato così dell’evento organizzato con il sociologo Moretti: “Questo evento ha segnato un ulteriore tappa del percorso di crescita che la nostra Associazione sta portando avanti. Siamo convinti che una realtà come la nostra abbia bisogno di essere costantemente incoraggiata e stimolata. La formazione e il Welfare aziendale sono due nostri cardini tanto che in seguito alla pandemia abbiamo potenziato lo strumento dello Smart Working: ad oggi il 22% dei dipendenti lo usa. Inoltre nel 2023 abbiamo assunto 13 persone”.

Impostazioni privacy