Home Cronaca San Benedetto, bilancio di previsione va in Consiglio il 1° febbraio

San Benedetto, bilancio di previsione va in Consiglio il 1° febbraio

119
0

Il Presidente Giovanni Chiarini ha convocato per sabato 1 febbraio con inizio formalmente fissato alle ore 9 la prossima seduta del Consiglio comunale con 10 punti all’ordine del giorno. Si segnalano:

– l’interrogazione di Capriotti ed altri sul perché sia stato presentato ricorso contro la sentenza di primo grado nei confronti dell’avv. Luigi de Scrilli.

– La manovra di bilancio per il triennio 2020/2022 comprendente l’aggiornamento del documento unico di programmazione, lo schema di bilancio di previsione e relativi allegati. Il bilancio del Comune di San Benedetto presenta entrate di competenza (al netto di partite di giro, mutui e anticipazioni di tesoreria) per circa 65 milioni nel 2020 che diventeranno 59 nell’anno venturo e 58 nel 2022. Sul fronte entrate, il Comune prevede di introitare nel 2020 11,1 milioni dalla TARI, 3 milioni in più dalla lotta all’evasione tributaria e 2,5 milioni per ciascuno dei due anni successivi, 670.000 euro annui dalla tassa di soggiorno. Viene confermata, per tutto il triennio 2020/2022, l’esenzione dal pagamento dei buoni pasto per usufruire della mensa scolastica alle famiglie residenti con ISEE fino a 7.000 ero. Viene prevista l’accensione di mutui per la riqualificazione lungomare (1,8 milioni quest’anno, 2 milioni il prossimo) e per la ristrutturazione del polo scolastico di via Ferri (1.780.000 euro). Altre opere pubbliche previste nel 2020, da realizzare con fondi di diversa natura, sono le opere di urbanizzazione in via La Malfa (480mila euro), la sicurezza dei ponti sull’Albula (500mila euro), la pista ciclopedonale di via Gino Moretti (209mila euro), il restauro delle balaustre del lungomare (130mila euro), la sistemazione del lato est e della viabilità dell’area Ballarin (373.000 euro), il recupero dell’ex scuola Castello (297.000 euro) e dell’edificio di vicolo Firenze (146.000 euro) del Paese alto, il percorso per non vedenti e ipovedenti (220mila euro), la manutenzione straordinaria dell’area portuale (191.000 euro). Viene incrementato il fondo per gli adeguamenti contrattuali di 30.000 euro quest’anno, 100.000 euro nel 2021 e 250.000 euro nel 2022, il fondo crediti di dubbia esigibilità si attesta attorno ai 4,4 milioni per ciascun esercizio mentre per il fondo per i contenziosi vengono stanziati 500.000 euro nell’anno 2020, 300.000 euro nell’anno 2021 e 250.000 euro nel 2022.

– La modifica del compenso al collegio dei revisori dei conti in ragione del fatto che i tre professionisti devono farsi carico di una moltitudine di funzioni appartenenti, contemporaneamente, sia alla revisione contabile che a quella gestionale: si tratta di un incremento annuo di 1500 euro per il presidente e di 1000 euro per i componenti, più IVA e oneri.

– L’approvazione del bilancio e del programma triennale dell’istituzione musicale “Antonio Vivaldi”.

– Il regolamento per il funzionamento dell’Osservatorio permanente comunale dell’infanzia e dell’adolescenza, organo permanente che accompagna l’attività di ricerca, progettazione, documentazione e promozione delle politiche a favore dell’infanzia e dell’adolescenza.

– L’istituzione del Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza.

– Le mozioni di Falco e Troli per il conferimento della cittadinanza onoraria ad Egea Haffner, simbolo dell’esilio dei profughi italiani dalle terre giuliane, istriane e dalmate del Dopoguerra.

– La mozione di Del Zompo per chiedere, alla luce dell’esperienza fatta e della previsione di nuovi importanti lavori nel 2020, un intervento presso il Prefetto di Ascoli Piceno affinché solleciti ad ANAS ad adottare tutti gli accorgimenti (lavori notturni, segnaletica adeguata, presenza costante di forze dell’ordine) per ridurre rischi e disagi agli automobilisti che percorrono la superstrada Ascoli – Mare.

Si potrà seguire la seduta, come sempre, in diretta streaming collegandosi a questa pagina