Home Economia IL PERSONAL TRAINER MANUEL CIABATTONI CHIEDE CERTEZZE PER IL SETTORE FITNESS

IL PERSONAL TRAINER MANUEL CIABATTONI CHIEDE CERTEZZE PER IL SETTORE FITNESS

1010
0

SAN BENEDETTO – Quando potranno riprendere le attività motorie nelle palestre e nei centri sportivi? Il personal trainer Manuel Ciabattoni lo ha chiesto al Presidente della Regione, Luca Ceriscioli e al Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora: lo ha fatto tramite una email, per la sua vita professionale, ma anche per tutta la categoria.

I QUESITI

Qual’è la data di riapertura delle strutture dove si praticano attività sportive, anche approssimativa, quali saranno le norme di prevenzione dal contagio del covid-19, che sarà necessario rispettare all’interno delle stesse, in un primo periodo e quale sarà la durata di quest’ultimo; quali norme di prevenzione sarà necessario rispettare all’interno delle strutture, in via definitiva.

“Non mi hanno risposto, me lo aspettavo, – afferma Ciabattoni – sarebbe bello poter avere anche una data approssimativa su cui orientarci, per organizzarci, per essere pronti a partire, nella certezza che si dovrà pensare ad entrate scaglionate, a dotare gli utenti di mascherine e guanti.
Noi addetti ai lavori ne abbiamo necessità, per ovvi motivi economici, ma anche le persone sentono la necessita di praticare, non solo per una questione estetica, ma anche per la salute, per uno stile di vita idoneo a mantenersi in salute>>.

Manuel Ciabattoni collabora come personal trainer nella palestra Nautilus Gym and Fitness, di San Benedetto del Tronto, di Stefano Amadio, che ora è chiusa, come tutte le palestre, per le disposizioni del governo relative all’emergenza sanitaria per il coronavirus.

“Sono anche un coach: ho diversi clienti, a cui indico i miei protocolli di allenamento, che praticano nella struttura della palestra, oppure, come in questo periodo, a casa propria. Speriamo di poter ripartire presto, per questo vorrei avere delle risposte, anche in merito a quali misure verranno messe in atto per contenere le perdite economiche degli appartenenti al settore (liberi professionisti con partita Iva).