Home Politica SAN BENEDETTO: si insedia il Garante dei diritti per l’infanzia. Dal 1°...

SAN BENEDETTO: si insedia il Garante dei diritti per l’infanzia. Dal 1° settembre l’avvocato Donatella Forlini riceverà in comune tutti i martedì pomeriggio

203
0

SAN BENEDETTO – Dal primo settembre inizierà ad operare l’ufficio del “Garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza” del Comune di San Benedetto del Tronto. E’ stata nominata nel ruolo l’avvocato Donatella Forlini, al termine di una procedura ad evidenza pubblica, riceverà tutti i martedì pomeriggio, appunto a partire dal primo settembre, dalle 16,30 alle 18,30, nei locali posti al primo piano del Palazzo Comunale di viale De Gasperi. E’ anche possibile prenotare un appuntamento, telefonando al numero 0736/262038.

L’avvocato Forlini è stata ricevuta in comune dall’assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni.

La figura del Garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza viene scelta “…fra persone di indiscusso prestigio, che abbiano una documentata esperienza nel campo delle scienze giuridiche, psicologiche e/o sociali o pedagogiche, ovvero delle attività sociali, educative, psico-sociali, purché in possesso dei requisiti necessari per la elezione dei consiglieri comunali”, ed è stata istituita con delibera del Consiglio comunale,

Il Garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza, previsto da numerose norme anche sovranazionali (tra esse, la Carta delle Città Educative di Barcellona del 1991, la legge della Regione Marche n. 18 del 15/10/2002 e la legge della Repubblica Italiana 12 luglio 2011 n. 112) è un istituto indipendente, di stimolo, di promozione, che non si occupa prioritariamente dei singoli casi, ma del rispetto dei diritti di tutti i minori nell’agire dell’Amministrazione e degli altri soggetti che operano nella comunità, non come organo sovraordinato, ma come figura terza di garanzia.

Il Garante è Autorità indipendente e svolge la propria attività in piena libertà ed indipendenza da qualsiasi Istituzione pubblica o privata e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico o funzionale e resta in carica per tutta la durata del mandato amministrativo del Sindaco. L’incarico è a titolo gratuito.