Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia San Benedetto, Salvini infiamma la campagna elettorale e punta tutto su Pasqualino...

San Benedetto, Salvini infiamma la campagna elettorale e punta tutto su Pasqualino Piunti ancora Sindaco

312
0
Il leader della Lega Matteo Salvini con il Sindaco Pasqualino Piunti, l'onorevole Rìccardo Augusto Marchetti e il coordinatore provinciale Roberto Maravalli

Il leader della Lega Matteo Salvini ha dato il via alla lunga serie di incontri che porteranno alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di San Benedetto.

Tanta folla, tantissimo entusiasmo e la giusta carica per lanciare il secondo mandato del Sindaco Pasqualino Piunti. Proprio il primo cittadino è stato però oggetto di una contestazione da parte degli Ultras della Sambenedettese per le note vicende legate alla mancata iscrizione della squadra in Serie C.

“Li faccio sfogare – ha ribattuto il Sindaco Piunti – è un comportamento legittimo, ma incomprensibile. Noi ci proponiamo nel segno della continuità, non temiamo nessuno. Nemmeno chi dopo aver dati cattivi esempi ora pensa bene di darci buoni consigli. Ci attaccano sul bilancio dopo che loro hanno ricevuto una condanna dalla Corte dei Conti”.

Ma è stato proprio Salvini a gettare acqua sul fuoco della contestazione: “Sul pallone c’è una traversia in corso. Spero che la Samb torni dove merita di tornare. Ma nella scelta di un sindaco il calcio non c’entra”.

Prima di arrivare in Piazza Giorgini il leader della Lega era stato a colloquio una mezzora con la marineria affiancato dall’onorevole Riccardo Augusto Marchetti, dal consigliere regionale Andrea Maria Antonini, dal coordinatore provinciale Roberto Maravalli e da Luca Marinangeli, pescatore e candidato in consiglio comunale.

“La categoria lamenta le restrizioni, le normative europee ci imbavagliano – ha sottolineato Marinangeli – chiediamo la revisione degli accordi comunitari, dal momento che ci sono piombate addosso una serie di normative allucinanti”.

Salvini in questo ha rassicurato: “C’è una evidente disparità – ha ammesso – ho incontrato pescatori siciliani, calabresi e campani. Tutti denunciano la stessa cosa. Avvieremo un’azione coordinata. Non solo. La Lega ribadisce il no alla direttiva Bolkestein e si batterà contro la svendita delle spiagge”.

Infine sono stati presentati i candidati della Lega alle prossime elezioni comunali alla presenza anche degli altri politici regionali.