sabato, Maggio 28, 2022
HomeConcertiConcerto di Pasqua nella Cattedrale Santa Maria della Marina: mercoledì 13 aprile,...

Concerto di Pasqua nella Cattedrale Santa Maria della Marina: mercoledì 13 aprile, dirette dal m° Paci ai violoncelli Silvia Gira e Margherita Paci, con l’Orchestra da camera Benedetto Marcello

SAN BENEDETTO – Questa sera appuntamento con la grande musica, per augurare una serena Pasqua, alle ore 21, nella Cattedrale Santa Maria della Marina.
E’ il grande Concerto di Pasqua, realizzato dalla Città di San Benedetto del Tronto, assessorato alla Cultura, e dalla Gioventù Musicale d’Italia, con il contributo della Fondazione Carisap, che sarà affidato all’Orchestra Benedetto Marcello, diretta dal M° Federico Paci, con la partecipazione, in qualità di soliste, delle violoncelliste Silvia Gira e Maria Margherita Paci.
Molto bello il programma, che nella prima parte prevede il Concerto per due violoncelli e archi in sol minore di Antonio Vivaldi e il Concerto, sempre per 2 violoncelli e archi, di Giovanni Sollima, Violoncelles, Vibrez!, mentre, nella seconda parte, la Sinfonia per archi n. 12 in sol minore di Felix Bartholdy-Mendelssohn e le affascinanti “Antiche Danze e Arie per archi – Suite n. 3” di Ottorino Respighi.
Un programma adatto ad essere eseguito in chiesa, che ha come filo conduttore il barocco, stile che ha attraversato i secoli e tutte le epoche storiche. Partendo da Vivaldi, che del barocco è stato uno dei massimi rappresentanti, si arriverà a Respighi, che può essere considerato l’ultimo dei barocchisti italiani.
Di grande rilievo gli interpreti, dall’Orchestra Benedetto Marcello, una formazione orchestrale di soli archi, nata nel 1984, che si dedica prevalentemente al repertorio italiano, soprattutto inedito, del XVIII secolo e che ha suonato nei più importanti teatri italiani ed esteri, al Direttore, il sambenedettese Federico Paci, noto clarinettista e direttore d’orchestra di fama internazionale, nonché importante didatta e già Direttore del Conservatorio di Teramo, alle violoncelliste Silvia Gira e Maria Margherita Paci, giovani soliste con una consolidata carriera, che si sono esibite per i più importanti teatri e festival, quali il Parco della Musica di Roma, Ravello Festival.
Un concerto che è anche caratterizzato dalla presenza di artisti che provengono dal territorio, che si ritrovano di nuovo a San Benedetto, dopo le esibizioni in giro per l’Italia ed all’estero, per un concerto che vuole portare un messaggio di speranza attraverso il linguaggio universale della musica.
L’ingresso è gratuito, consentito con Green-pass rafforzato e mascherina FFP2.

LE VIOLONCELLISTE:
Maria Margherita Paci inizia lo studio del violoncello all’età di 5 anni con il M°
Evangelista Frascarelli, proseguendo, successivamente, con il M° Matteo Scarpelli, sotto la
cui guida si è diplomata con il massimo dei voti a soli 18 anni, presso il Conservatorio
“G.Braga” di Teramo. Si è perfezionata poi con il M° Luca Pincini e attualmente sta
studiando sotto la guida del M° Alberto Casadei e del M° Silvia Chiesa. Ha inoltre preso
parte a Masterclasses con Troels Svane, Luca Pincini, Francesco Pepicelli, Damien Ventula.
Nonostante la giovanissima età vanta un’attività concertistica di rilievo, soprattutto in
formazioni cameristiche, in orchestre d’archi e sinfoniche. All’età di soli 10 anni si è esibita
come solista all’Auditorium Parco della Musica di Roma nello spettacolo “Oliver Twist”
diretto da Enrico Melozzi.
Dall’età di 15 anni ha fatto parte della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa
Cecilia di Roma, ricoprendone il posto di primo violoncello ed esibendosi regolarmente
presso l’Auditorium Parco della Musica. Sempre con la JuniOrchestra ha eseguito concerti
in diretta per Rai 1 e Rai 3 e preso parte a progetti speciali tra i quali : “Vivaldi si fa in
quattro” per “Pappano in web” per Telecom Italia, il concerto “I violini della speranza”
trasmesso in diretta su Rai5 diretto da J. Levi, con i solisti Shlomo Mintz e Francesca Dego;
l’incisione del CD “Il violino del Signor Stradivari” con musiche di Enrico Blatti e lo
spettacolo in prima mondiale “L’invasione degli Orsi in Sicilia” tratto dal racconto di Dino
Buzzati, con musiche di Marco Betta.
Ha collaborato con importanti direttori tra i quali Sir Antonio Pappano, Luigi Piovano,
Donato Renzetti, A. Allegrini, Fabio Biondi, Carlo Rizzari, Petr Popelka, Yoram David,
Alexander Sladkovsky, Simone Genuini.
Ha collaborato con l’Orchestra LaCorelli (con la quale ha realizzato nei più importanti teatri
italiani l’opera contemporanea “Il viaggio di Roberto”, di Paolo Marzocchi), l’Orchestra
Sinfonica dei Pirenei, l’Orchestra Internazionale dell’Estate Musicale Frentana e attualmente
collabora con l’Orchestra Filarmonica di Benevento, RomaTre Orchestra e con l’Orchestra
Roma Sinfonietta, con cui ha realizzato una tournèe di concerti, diretti dal M° Ennio
Morricone, che ha preso avvio in Georgia.
Dalla scorsa primavera ha collaborato come aggiunta con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese.
E’ attiva anche nella musica da camera, con concerti realizzati per importanti associazioni ed
enti in Italia ed all’estero, tra i quali il concerto in trio con il padre Federico Paci al clarinetto
ed il pianista francese P. Reach, al Festival Lisztomanias di Chateauroux in Francia e con il
fratello Giuseppe Federico Paci, per la stagione da camera di RomaTre Orchestra e per Villa
Borghese PianoDay 2019.
Nell’estate 2019, vincitrice di audizione, entra nella prestigiosa International Summer
Accademy Collegium Musicum di Pommersfelden (Germania).
Da Febbraio 2019 svolge il ruolo di Maestro Collaboratore presso l’Accademia Nazionale di
Santa Cecilia. E’ docente di violoncello e musica d’insieme per archi presso il Liceo Musicale “D.
Cotugno” di L’Aquila.

Silvia Maria Gira (Palermo, 1998) comincia lo studio del violoncello all’età di 4 anni, per poi
essere ammessa al Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini di Palermo, nella classe del M°
Carmelo Nicotra. A 17 anni consegue il diploma accademico, ottenendo la votazione di 10
lode e menzione d’onore. Nel novembre 2016, dopo aver studiato con il già primo violoncello
del Teatro Massimo, Giorgio Gasbarro, viene ammessa a studiare nella classe del M°
Antonio Meneses all’Accademia di Alto Perfezionamento Walter Stauffer di Cremona, che
frequenta per due anni accademici. Nel 2017 prende parte in qualità di allieva effettiva alla
Garda Lake Masterclass e ai corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana a Siena. Nel
2018 partecipa a due Masterclass tenute dal M° Giovanni Gnocchi a Napoli (febbraio 2018)
e a Genova (aprile 2018).
Nel giugno 2021, alunna del M° Giovanni Sollima l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, si
diploma con il massimo dei voti nel Corso di Alto Perfezionamento di Violoncello.
E’ anche alunna nella classe di Musica da Camera del M° Carlo Fabiano, dove ha formato il
Trio Aeonium, che ha debuttato su Rai Radio3 e Rai Play. Frequenta attualmente il Master di
Musica da Camera tenuto dal Trio di Parma.
Si esibisce presso importanti sedi tra cui il Teatro Massimo e il Politeama di Palermo, il
Maschio Angioino di Napoli, l’Accademia Filarmonica Romana e il Parco della Musica di
Roma, l’Auditori di Barcellona.
Viene inoltre invitata a festival come Classiche Forme, Amici della Pieve, Musica a casa
Menotti, il Festival di Ravenna e Trame Sonore.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'