Il papà scomparso, sospese le ricerche: i dettagli

L’uomo di circa 50 anni che viveva a Cupra Marittima, avrebbe lasciato alla sua famiglia, tra cui tre bimbi delle lettere dal contenuto preoccupante

Erano ormai giorni che si cercava e non si mollava mai. Tutta Ascoli era in totale apprensione per la vita e la salute di Dimitri Kurdumanov, 50enne di origini russe residente a Cupra Marittima con la moglie e tre figli piccoli. Tanti pensavano soprattutto a loro, disperati da giorni senza avere notizie del loro papà. L’uomo era sparito dallo scorso 20 febbraio e non aveva dato più notizie ed era scomparso nel nulla, senza lasciare alcuna traccia.

Le ricerche
I vigili del Fuoco di Ascoli che si sono impegnati molto nelle ricerche (Ansa Ascolicityrumors.it)

 

La notizia è che Dimitri non si trova da nessuna parte, tanto che le forze dell’ordine hanno deciso di sospendere ogni tipo di ricerca per cercare di trovare l’uomo. Erano giorni che polizia, carabinieri e vigili del fuoco, con reparti di sommozzatori, droni e reparti cinofoli avevano fatto di tutto per cercare Dimitri Kurdumanov in ogni angolo del paese di Cupra Marittima e nei dintorni, andando a scovare in ogni posto strano, ma non si è mai riuscito a trovare nulla, tanto che il sospetto è che abbia lasciato la zona, anche perché una persona non può scomparire nel nulla in questo modo.

La famiglia avrebbe trovato delle lettere preoccupanti

Lo scomparso
Dimitri Kurdumanov in una immagine di qualche tempo fa, le ricerche sono sospese (Facebook ascolicityrumors.it)

 

Nessuno si è mai arreso in questi sette giorni di ricerche, dalla polizia, ai carabinieri, vigilia del Fuoco e tanti, ma davvero tanti volontari della protezione che hanno visto e cercato in qualsiasi posto nei dintorni del castello di Sant’Andrea. Ma la decisione di sospendere le ricerche è arrivata in queste ore, anche perché le risorse per cercare questa persona sono state davvero tante e nessuno si è risparmiato.

C’è da dire che l’uomo cinquantenne, avrebbe lasciato alcune lettere alla moglie e ai figli e, sembrerebbe anche una ai genitori in Russia. Pare che all’interno degli scritti i toni usati da Dimitri siano molto preoccupanti, anche se dalla famiglia non si pensava a nulla di tutto ciò. L’uomo era uscito il 20 febbraio, ed è stato l’ultima volta che è stato avvistato dalle telecamere, vestito con abbigliamento sportivo ed un borsone portato in spalla come fosse uno zaino. La Prefettura ci ha tenuto a specificare le ricerche sono sospese, ma non significa interrotte.

Impostazioni privacy