Ruba, scappa e si rifugia in mare, ma rischia di annegare

Entra in una chalet e cerca di prendere più cose possibili, prova a dileguarsi e si tuffa ma per poco non muore e viene salvato dai poliziotti che lo arrestano

Una storia che sembra quasi un film. Un ladro entra in un negozio, prova ad arraffare più cose possibili, ma appena si accorge che la polizia sta per entrare e braccarlo, lui scappa, non sapendo dove andare, si tuffa in mare, ma rischia di annegare. Se l’è vista davvero brutta il povero malcapitato che deve la vita a due angeli custodi nel vero senso della parola che, nonostante stessero sulle sue tracce e non volendo farlo scappare, hanno deciso di inseguirlo in mare aperto e salvargli la vita.

La fuga
Una macchina della polizia impegnata in un inseguimento (Ansa Ascolicityrumors.it)

 

Un ladro un po’ arruffone che non si è reso conto di quello che stava facendo, anche perché, invece di arrendersi ai poliziotti che l’avevano praticamente accerchiato e preso, perché non aveva scampo, ha deciso di darsi alla fuga, prendere la via della spiaggia e, una volta arrivato lì, non sapendo dove andare, ha deciso di tuffarsi in mare e provare ad arrivare agli scogli. Il problema, non di poco conto, era trovarsi davanti il mare molto agitato. Ed è stato lì il problema. Dopo qualche nuotata, non ce la faceva più, ma nonostante l’invito dei due poliziotti di tornare indietro, lui è andato avanti. pessima scelta.

I due poliziotti si sono dovuti tuffare per salvargli la vita

Il ladro
La spiaggia di Porto di Sant’Elpidio da dove si è tuffato il ladro che rischiava di annegare (Facebook ascolicityrumors.it)

 

A quel punto i poliziotti non vedendolo che tornava indietro anzi che scompariva perché stava andando giù e stava annegando, hanno deciso di tuffarsi, nonostante le condizioni avverse del mare agitato, l’acqua fredda e anche una visibilità scarsa, visto che erano le tre di notte. Per salvare la vita la ladro che non voleva essere preso ed essere identificato, si sono messi a spingere un vecchio pattino e alla fine sono riusciti a salvarlo. Una bella impresa per due ragazzi che hanno rischiato anche la loro vita per riportare a riva il malfattore.

Una volta ripreso, l’hanno accudito e curato in qualche modo. E sono stati bravi e rapidi perché non potevano aspettare i soccorsi e sono intervenuti ugualmente per salvare la persona in difficoltà. Una volta in ospedale e una volta che il ladro stava meglio, è stato naturalmente arrestato.

Impostazioni privacy