Scoppia l’inferno in casa, fuoco dappertutto e il vicino si immola: cosa è successo

All’improvviso fumo e fiamme, è scattato il panico per una coppia di anziani che si sono messi paura e hanno rischiato se non fosse stato per una persona che abita lì e per i vigili del fuoco

Momenti di vero panico e di terrore per due poveri anziani. Nella notte tra sabato 11 e domenica 12 maggio, è scoppiato un incendio all’improvviso in una palazzina a Castelfidardo, all’interno c’erano una coppia di anziani che se l’è vista davvero brutta e se non fosse stato per il pronto intervento del vicino che si è immolato, forse i due poveretti non ce l’avrebbero fatta. Sono poi intervenuti prontamente i vigili del fuoco che hanno risolto la situazione, ma non è stato così facile.

l'inferno
Il momento dell’intervento dei vigili del Fuoco (Facebook ascolicityrumors.it)

 

A quanto risulta ad Ascolicityrumors.it, i vigili del Fuoco, una volta arrivati lì sul posto hanno dovuto utilizzare una scala per andare fino al terzo piano di questa palazzina e far uscire urgentemente i due anziani più il vicino che era entrato all’interno dell’appartamento dei due poveri “vecchietti” per soccorrerli altrimenti avrebbero rischiato qualcosa di brutto. Una persona che ha messo a rischio la propria vita per salvarne due. La scala è arrivata immediatamente nella camera, dove le due persone e anche il vicino si erano rifugiati per cercare di scampare alle fiamme che stavano ormai prendendo tutta la casa.

Il vicino eroe entrato nell’appartamento per salvare i vecchietti

Il soccorso
Un’ambulanza e i vigili del fuoco mentre soccorrono le persone (Facebook ascolicityrumors.it)

 

La situazione è apparsa grave sin dall’inizio tanto che i vigili del fuoco si sono avvalsi di una piattaforma aerea privata che era nei pressi dell’abitazione ed è servita per evacuare le persone. Una volta fuori pericolo le due persone anziane sono state soccorso dal personale del 118 che è arrivato immediatamente appena sono stati chiamati e poi sono stati trasportati alle Torrette. Per fortuna sono stati salvati in tempo e sono appaiono in gravi condizioni, nonostante avrebbero respirato un po’ di fumo.

Anche il vicino eroe sta in buone condizioni anche se per lui non sarebbero state necessarie le cure mediche. Nel frattempo si è provveduto allo spegnimento dell’incendio con la squadra dei vigili del fuoco di Ancona che è intervenuta in supporto con con autobotte e l’autoscala. Le cause dell’incendio sono ancora in accertamento, forse un corto circuito. Per il momento l’appartamento è stato dichiarato non idoneo e forse sarà così per un po’ di tempo.

Impostazioni privacy