Contanti, quanti soldi puoi davvero portare all’estero

Quando viaggiamo possiamo portare con noi tutto il denaro contante che vogliamo? La risposta è no. Vediamo qual è il limite.

La lotta al denaro contante s’inasprisce ulteriormente. Fissati nuovi limiti per chi viaggia: d’ora in avanti non si potrà portare con sé una quantità di contanti superiore ad una determinata soglia. Vediamo cosa è cambiato.

limite contanti che puoi portare all'estero
Fissato nuovo limite per i contanti quando viaggi/Ascoli.cityrumors.it

Lotta dura al denaro contante. La ragione è piuttosto evidente: bisogna cercare di combattere in ogni modo l’evasione, piaga che affligge il nostro paese da anni. I controlli a tappeto da parte del Fisco, talvolta, possono non essere sufficienti. Pertanto bisogna scoraggiare l’uso dei contanti in favore di metodi di pagamento tracciabili.

La situazione è precipitata durante la pandemia di Covid: dal 2020, infatti, molte attività commerciali e ristorative addirittura rifiutano pagamenti in contanti. Il futuro è sempre più cashless insomma, ci piaccia oppure no. Di recente è stata introdotta un’altra novità: è stato modificato il limite di denaro contante che una persona può portare con sé quando si reca all’estero.

Viaggio all’estero? Ecco quanti contanti puoi portare con te

Molti di noi viaggiano spesso e si recano all’estero sia per lavoro che per ragioni personali. Ma attenzione a quanto denaro contante porti con te: una nuova circolare dell’Agenzia delle Dogane ha chiarito quali sono i nuovi limiti da non superare. Se superi tali soglie, rischi davvero grosso.

quanti soldi puoi portare all'estero
Ecco quanto denaro contante puoi portare all’estero/Ascoli.cityrumors.it

Se hai in previsione un viaggio di lavoro al di fuori dall’Italia o anche solo una vacanza, meglio portare con te bancomat e carte di credito ma lasciare a casa i contanti. O, comunque, portarne solo il minimo indispensabile. Una nuova circolare dell’Agenzia delle Dogane, ha reso noti i nuovi limiti relativi al denaro contante che un soggetto può portare fuori dai confini nazionali.

Secondo le nuove disposizioni previste dall’Italia e dall’Unione europea in materia di movimentazione transfrontaliera, non puoi portare con te all’estero più di 10.000 euro in contanti. Se sei costretto a farlo, allora, devi presentare una specifica dichiarazione al primo ufficio doganale di confine. Nel caso in cui la suddetta dichiarazione non dovesse essere presentata, verrai sanzionato anche se non hai commesso nessuna attività illecita.

La circolare dell’Agenzia delle Dogane specifica anche cosa può succedere in caso di smurfing, ossia del frazionamento delle somme di denaro. Lo smurfing può essere attuato secondo due differenti modalità:

  • ogni membro di un gruppo di persone che viaggiano insieme porta con sé una somma di denaro pari o inferiore a 10.000 euro ma che, unite, superano tale importo;
  • lo stesso viaggiatore fa diversi viaggi ravvicinati tra loro portando con sé somme inferiori a 10.000 euro.

Brutte notizie per chi cerca di eludere la norma in questo modo: infatti, anche in questo caso, visto l’evidente intento di elusione dei controlli, sarà necessario presentare una dichiarazione alla Dogana o si verrà sanzionati. Non è, invece, necessaria nessuna dichiarazione se si viaggia con dell’oro.

Impostazioni privacy