Il Comitato della Ue sbarca nelle Marche: minori e innovazione i temi

L’Europa fa un blitz conoscitivo ad Ancona, si trasferisce per qualche giorno nella città marchigiana e tratta argomenti importanti

L’Europa sbarca ad Ancona. Un arrivo importante e prestigioso, e da non sottovalutare. Il Comitato Europeo delle Regioni, ovvero l’istituzione europea che a Bruxelles dà voce e si occupa delle città e delle regioni di tutta l’Unione europea, per un paio di giorni sarà a lavorare ad Ancona e per l’occasione terrà alcune riunioni importanti della Commissione Sedec con una riunione della Commissione Sedec, dirigenti, funzionari e anche qualche parlamentare che si interessa e occupa delle politiche sociali, della ricerca, della cultura e del lavoro in ambito europeo, ampliandolo nei vari settori e nelle varie zone di competenza.

L'incontro
La sede del Parlamento Europeo a Bruxelles (Ansa Ascolicityrumors.it)

 

Una bella occasione per Ancona che avrà la possibilità di mettersi in mostra e far vedere come è organizzata e come lavora anche e soprattutto in amibito europeo, soprattutto su tematiche così importanti. A cogliere l’occasione al volo è stato il consigliere regionale Andrea Putzu, che da febbraio del 2023 fa parte della commissione Sedec. “Le sei commissioni tematiche del CdR si riuniscono a Bruxelles, ma una volta l’anno possono riunirsi all’estero, con lo scopo di avvicinare l’Ue e le tematiche che vengono trattate direttamente ai territori“. Una bella occasione, quindi, per la città di Ancona, ma anche per le Marche che avrà la possibilità di fare vedere l’organizzazione del territorio e anche la bellezza, e non è di poco conto.

Sarà presente anche il Governatore Acquaroli

Il tema
L’innovazione in ambito europeo, uno dei temi trattati ad Ancona durante la riunione del Comitato Ue (Ansa Ascolicityrumors.it)

 

In questa due giorni dove la Commissione Sedec lavorerà per nome e conto del Comitato Europeo si tratteranno argomenti delicati e assai attuali, come la tutela dei minori e l’innovazione legata alla transizione verde e digitale. Un argomento che sta molto a cuore allo stesso Putzu, anche perché ne conosce bene la materia, tanto che è stato relatore di un parere sullo stesso tema che è stato poi approvato dal CdR.

Ci sarà il presidente della commissione Sedec Tanya Hristova e alla riunione parteciperà, probabilmente anche per fare gli onori di casa, il governatore delle Marche Francesco Acquaroli, ma ci sarà anche una presenza da parte del Governo, con Alessio Butti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale. Non solo. Durante i lavori è prevista anche la partecipazione da remoto del ministro delle attività produttive e del made in Italy Adolfo Urso.

Impostazioni privacy