Tutti si fanno la birra in casa coi kit a basso prezzo: svelato quanto risparmi davvero

La birra fatta in casa con il kit a basso costo è davvero un investimento proficuo? Ecco cosa dicono gli esperti, è una rivelazione assurda!

Tra le bevande più amate c’è la birra, un sorso da bere in compagnia, e i pensieri rende…più leggeri! Insomma, un bicchiere di buon luppolo fermentato non ha mai fatto male a nessuno, specialmente quando l’artefice sei tu! Ebbene, i kit in casa per fare la birra sono proposti sempre più a basso costo, ma sarà davvero una scelta conveniente? Ecco cosa è saltato fuori.

La verità sul kit birra a basso costo
Bere la birra home made, fuori la verità- Ascolicityrumors.it

Sicuramente per i cultori della birra diventa una grossa occasione quella di realizzare la propria. Complice la voglia di sperimentare, di allietare il gusto, e perché no di provare qualcosa di genuino. Se è fatto con le tue mani, non può essere diversamente! Molti però fanno questa scelta per risparmiare. Ma conviene davvero? Analisi caso per caso.

Kit birra a basso costo, la verità dietro la produzione home made!

Proprio come il vino, anche la birra può essere comodamente prodotta da casa con questi kit a basso costo. Persino un principiante può sperimentare, l’importante è non avere alte aspettative e aver pazienza! Al di là dell’ironia, occorre sapere se si tratta di un investimento vantaggioso o meno.

Cosa accade se fai la birra con kit a basso costo
Bere la birra home made, fuori la verità- Ascolicityrumors.it

L’aspetto più interessante lo abbiamo già citato, anche se il gusto potrebbe non venire eccellente, c’è comunque la possibilità di avere a disposizione un prodotto privo di conservanti che fanno male alla salute. Quindi, dalla prima fase di macina e cottura d’orzo, fino al filtraggio del mosto che proviene dalla sua bollitura insieme al luppolo, si può ottenere una birra home made tutta da personalizzare.

Ovviamente questi processi sopracitati, sono minimizzati e meccanicizzati al massimo. Infatti sono così semplici che basta davvero seguire alla lettera le istruzioni del kit. Generalmente un kit a basso costo, ma comunque di buona qualità, costa cica 120 euro e ha una capacità di 23 litri. Qui però si parla di fermentatori in plastica, perché quelli in acciaio potrebbero fare salire il prezzo a più di 380 euro.

Se si aggiungono 7 kit aggiuntivi dal valore di 27 euro, si può confermare che fare la birra in casa è economico. Si garantisce un fabbisogno di 368 giorni l’anno con circa 310 euro, per poi fare una stima il cui costo di una birra al giorno è di 0,95 centesimi. Anche se si avvicina al costo della birra commerciale, è molto più conveniente della birra artigianale, che come ben sai, costa di più!