Limiti di velocità, attenzione a luglio: cosa accade

A partire da luglio 2024 sono in arrivo novità importanti in merito al rispetto dei limiti di velocità, è bene che tutti lo sappiano per regolarsi di conseguenza.

Essere prudenti e rispettosi del Codice della Strada quando ci si mette al volante non può che essere determinante, non solo per evitare di prendere multe, ma anche per non causare pericoli a se stessi e agli altri. Non può quindi che essere determinante innanzitutto rispettare i limiti di velocità, a meno che non si tratti di un’andatura che eccede di poco rispetto alla regola, specie se ci si rende conto di essere improvvisamente in ritardo.

Tanti cercano così di agire in via preventiva, cercando di informarsi su dove siano posizionati gli autovelox (in rete è possibile trovare informazioni, anche aggiornate, a riguardo), così da evitare di andare incontro a sanzioni che possono essere davvero salate. Anche questo non è però sempre sufficiente, specie se si è distratti e ci si rende conto solo dopo della scorrettezza commessa.

limiti di velocità cambia tutto
Siperare il limite di velocità sarà ora più difficile – Foto | Ascoli.cityrumors.it

Riuscire a farla franca diventerà però ancora più difficile, a partire da luglio 2024 entrerà infatti in vigore un obbligo da cui nessuno potrà più sottrarsi. È bene esserne a conoscienza in modo tale da agire di conseguenza, visto che si tratta di una norma che riguarda tutti gli automobilisti che si spostano nel territorio dell’Unione Europea.

Limiti di velocità da rispettare: tutto sta per cambiare

Ma qual è la novità in merito ai limiti di velocità che dovremo impegnarci a rispettare? Non si tratta di una modifica delle norme in vigore, ma di qualcosa che diventerà obbligatorio avere in auto così da evitare che si possa premere eccessivamente l’acceleratore e non essere ripettosi delle regole sui vari tratti di strada.

La Commissione Europea è infatti convinta che invitare a rendere più disciplinare gli automobilisti a essere più scrupolosi quando si tratta di mettersi al volante possa essere determinante e invitare a salvare vite. Avere regole rigide e sapere di incorrere in una multa salata non sembra essere però sufficiente, per questo si è scelto di usare un metodo diverso, convinti che questo possa essere più efficace. Trasgredire sarà quindi più difficile, se non impossibile.

Tutto questo passa dall’introduzione dellIntelligent Speed Assistance, una tecnologia che non dovrebbe consentire di superare i limiti di velocità in vigore in maniera automatica, nonostante il desiderio di molti di agire in mod indisturbato. In un primo momento la novità avrebbe dovuto essere introdotta già nel 2022, data che non era stata però rispettata, ora però non dovrebbero esserci più vincoli e non si dovrebbe andare oltre luglio 2024, momento che non è poi così lontano.

limiti di velocità cambia tutto
Occhio a non premere troppo il pedale dell’acceleratore – Foto | Ascoli.cityrumors.it

Nel caso delle vetture di nuova omologazione il dispositivo sarà già presente a bordo, mentre per le altre sarà necessario mettersi in regola al più presto. Anzi, diverse case automobilistiche avevano già provveduto a inserirlo nei loro modelli di fascia medio-alta.

La sicurezza prima di tutto

La nuova tecnologia che vedremo a bordo delle auto nasce con l’obiettivo di impedire che possano essere superati i limiti di velocità anche da parte di chi tende a fare il furbetto o ad agire in modo indiscriminato.

Chi può contare già ora su una strumentazione simile sa certamente bene come sia possibile disattivarla se lo si desidera senza troppa difficoltà. L’’Intelligent Speed Assistance si distingue invece proprio per l’impossibilità di non sfruttarne le potenzialità non appena il veicolo è stato messo in moto.

Il nuovo device, secondo l’idea dell’UE, funziona in maniera davvero innovativa, visto che è collegato a sensori presenti esternamente al veicolo e al GPS, grazie a cui riesce a leggere in autonomia quali siano i limiti in vigore nel punto che si sta percorrendo. Tra le potenzialità di cui è dotato c’è anche quella di agire sui giri del motore, in modo tale da poter rallentare in maniera immediata. Anxche in questo caoso non è comunque proibito premere il pedale dell’acceleratore, ma se lo si fa troppo a lungo il mezzo diminuirà la sua andatura di nuovo. Insomma, tempi duri per i più scapestrati al volante.

Impostazioni privacy