L’odore degli adolescenti è come una confessione, ecco perchè

Nuovi studi si sono soffermati sugli odori emanati dagli adolescenti: l’odore non mente, è come una confessione. Scopriamo perché.

Dimmi che odore hai e ti dirò chi sei e cosa hai fatto. Ebbene sì cari adolescenti: se litigate spesso con genitori e insegnanti, la colpa potrebbe essere proprio del vostro odore. Secondo gli scienziati, infatti, l’odore rappresenta una specie di “confessione”.

studio sull'odore degli adolescenti
Durante l’adolescenza l’odore cambia molto/Ascoli.cityrumors.it

Nessuno di noi presta troppa attenzione al proprio odore salvo casi eccezionali di odori molto intensi e sgradevoli. Eppure, anche se non ce ne rendiamo quasi mai conto, la nostra pelle emana sempre un odore specifico che può addirittura renderci sgradevoli alle altre persone a livello inconscio.

L’odore, infatti, influisce direttamente sui nostri ormoni e può suscitare attrazione o repulsione. A volte basta avvertire un odore sgradevole per renderci più irritabili e più predisposti a litigare con qualcuno. A dirlo non è qualche teoria campata in aria ma un recente studio condotto dall’Università tedesca di Erlangen -Norimberga- che ha confrontato le caratteristiche chimiche degli odori.

In particolare sono stati esaminati gli odori dei neonati, dei bambini piccoli e degli adolescenti. I risultati di questa ricerca sono stati sorprendenti: addirittura l’odore può inficiare il rapporto tra un ragazzino e i suoi genitori. La cosa incredibile è che tutto questo avviene ad un livello totalmente inconscio.

Litighi spesso con i tuoi genitori? E’ colpa del tuo odore

C’è un legame molto stretto tra odore e relazioni sociali anche quando si tratta di relazioni tra genitori e figli. Un gruppo di ricercatori ha finalmente capito perché la maggior parte degli adolescenti litiga spesso con mamma e papà.

come cambia l'odore con l'adolescenza
I rapporti tra figli e genitori possono dipendere anche dall’odore/Ascoli.cityrumors.it

Come anticipato, gli studiosi dell’Università di Erlangen hanno esaminato gli odori dei bambini e degli adolescenti. Essi possono sembrare simili ma hanno differenze, seppur minime, che alla fine li rendono diversissimi. Infatti la presenza di due steroidi – presenti negli adolescenti ma assenti nei bambini fino alla pubertà – fa sì che l’odore dei più piccoli, a livello inconscio, faccia ricordare i prati fioriti mentre l’odore degli adolescenti viene associato all’odore del formaggio, dell’urina e delle capre.

Per gli autori dello studio questa differenza determina anche un diverso rapporto con i genitori. L’odore gradevole che hanno i neonati e i bambini piccoli, infatti, induce gli adulti ad avere più pazienza e ad essere più amorevoli. Al contrario l’odore “caprino” che emanano gli adolescenti a causa dei cambiamenti ormonali, potrebbe generare conflitti.

In parole semplici gli odori poco piacevoli emanati dagli adolescenti a partire dai 14 anni, spiazzerebbero – a livello inconscio – i genitori i quali si sentirebbero respinti anche a livello chimico dai loro figli in piena tempesta ormonale. Pertanto proprio l’odore dei ragazzini e delle ragazzine tra i 14 e i 18 anni circa, potrebbe essere la causa dei frequenti litigi tra figli e genitori durante la fase adolescenziale.

Impostazioni privacy