PostePay nell’occhio del ciclone: avviso per tutti gli italiani che la usano

La carta PostePay è finita nuovamente nell’occhio del ciclone. L’avviso è stato lanciato a tutti gli italiani che la usano: ecco cosa sta succedendo.

La PostePay è una delle carte più utilizzate dai cittadini italiani, sia nella sua versione standard che in quella Evolution. Di recente, però, è stato segnalato un allarme che l’ha portata al centro di una situazione delicata.

PostePay lancia un avviso a tutti gli utenti italiani
Avviso per tutti gli italiani che usano la carta PostePay: l’allarme preoccupa gli utenti – (Ascoli.cityrumors.it)

I possessori della carta PostePay nel tempo sono stati raggiunti da comunicazioni non lecite. Queste continuano a presentarsi, come dimostra la recente truffa telefonica che colpisce in particolar modo gli utenti meno esperti.

La nuova frode che coinvolge la PostePay si sta diffondendo sempre di più ed è diventata un serio motivo di preoccupazione per i tanti clienti del servizio di Poste Italiane. Per poter evitare qualsiasi rischio, è necessario conoscere nei dettagli la truffa e mettere in campo le linee guida di sicurezza consigliate dall’azienda.

Truffa PostePay, il ritorno degli SMS falsi: come difendersi

La recente frode che sta mettendo in apprensione i clienti PostePay si realizza sotto l’ID “PosteInfo”, utilizzato da Poste Italiane per le comunicazioni ufficiali. L’SMS fasullo si inserisce nelle conversazioni già presenti, dove in precedenza sono stati inviati i veri codici di autenticazione.

Come difendersi dalla truffa PostePay
La nuova truffa PostePay tramite SMS avviene a firma “PosteInfo” – (Ascoli.cityrumors.it)

Il messaggio protagonista della truffa avvisa l’utente che la carta sta per essere bloccata o si rende necessario il ripristino della password. In questo modo, si spinge la vittima a cliccare sul link malevolo che reindirizza ad una pagina falsa, solo visibilmente simile a quella di Poste Italiane, dove si richiedono le informazioni personali del cliente.

Il contenuto dei messaggi può variare da utente a utente ma è importante ricordare sempre che Poste Italiane S.p.A e PostePay S.p.A non richiedono tramite nessun canale i dati sensibili o le credenziali della carta. In nessuna situazione si giustifica la volontà di eseguire transazioni o spostamenti in ATM o uffici postali. Per difendersi accuratamente da questi tentativi, bisogna controllare l’affidabilità della comunicazione, verificando l’identità del mittente, evitare di scaricare allegati o cliccare su link di dubbia sicurezza.

In presenza di una truffa, si devono segnalare le e-mail di phishing a Poste Italiane all’indirizzo antiphishing@posteitaliane.it e cancellarle immediatamente. Infine, attivare le notifiche via app o SMS per le operazioni e i movimenti bancari e abilitare le funzionalità anti-malware per una protezione migliore contro i software pericolosi.

Impostazioni privacy