Home Cronaca A San Benedetto una raccolta di firme per salvare la Sentina

A San Benedetto una raccolta di firme per salvare la Sentina

256
0

Una conferenza stampa a cui hanno preso parte rappresentanti dell’Amministrazione comunale di San Benedetto, della Riserva Naturale Sentina e delle associazioni ambientaliste territoriali ha dato il via ufficiale ad una campagna di raccolta di firme per chiedere alla Regione Marche un intervento sostanziale e urgente per contrastare il fenomeno dell’erosione costiera che sta aggredendo in modo drammatico la linea di costa antistante la Riserva e che è arrivato a minacciare direttamente la Torre sul Porto, simbolo della Riserva, che, dopo 476 anni rischia di scomparire per sempre, così come tutti gli ambienti dunali circostanti.

Nel testo della petizione dal titolo “Salviamo la torre sul porto”, che sarà sottoposta alla firma dei cittadini attraverso una serie di presidi in diversi punti della città, e di cui il sindaco Pasqualino Piunti, l’assessore all’ambiente Andrea Traini e il presidente del Comitato di Gestione della Riserva Ruggiero Latini sono i primi firmatari, si legge che “le violente mareggiate del mese di Novembre sono solo la punta dell’iceberg di un fenomeno più volte denunciato e ben studiato dagli esperti: tutta la costa circostante è protetta da scogliere longitudinali o trasversali; la Sentina è l’unico tratto di costa non protetto dove il moto ondoso concentra la sua energia. A questo si deve sommare la situazione in cui versa il fiume Tronto, che non è più in grado di trasportare sabbie e ghiaie, intrappolate a monte da innumerevoli briglie, dighe ed altri interventi che ne hanno compromesso la funzionalità”.

Il risultato è che negli ultimi 50 anni la linea di costa nell’area protetta è penetrata di oltre 150 metri, con una perdita complessiva di più di 25 ettari di territorio, facendo della Sentina la zona più in erosione di tutta la Regione Marche.

Nel documento che sarà consegnato al Presidente della Regione Marche, si ricorda che il 5 dicembre 2019, l’Assemblea Regionale ha approvato le modifiche al Piano di Difesa della Costa che, tra i tanti aggiornamenti, individua 37 interventi strutturali di mitigazione dell’erosione costiera da realizzare e tra questi quello in Sentina. Per la Sentina è stata indicata una spesa di 11 milioni che però al momento non trovano allocazione in nessun capitolo di bilancio della Regione.

Oltre che presso i banchetti allestiti in città. sarà possibile firmare la petizione anche on line collegandosi al sito http://chng.it/8Nr7rrMf

Da precisare che, chi firma on line, non potrà poi firmare sui moduli cartacei.

Guarda dove e quando è possibile firmare