Home Prima Pagina CROCE ROSSA SAN BENEDETTO: archiviato il supporto allo screening di massa.  Comuni...

CROCE ROSSA SAN BENEDETTO: archiviato il supporto allo screening di massa.  Comuni coinvolti 12: 152 ore di servizio, 55 turni svolti da circa 120 volontari impiegati nelle palestre e palazzetti

214
0

SAN BENEDETTO – Si è conclusa la grande mobilitazione della Croce Rossa Italiana, Comitato di San Benedetto del Tronto, che ha preso il via sabato 2 gennaio e conclusa domenica 31 gennaio, per supportare le operazioni legate allo svolgimento dello screening di massa promosso dalla Regione Marche per mappare lo stato di salute della Comunità e contrastare la diffusione del Coronavirus.
Sono stati dodici, i comuni coinvolti, (San Benedetto del Tronto, Grottammare, Cupra Marittima, Massignano, Monteprandone, Acquaviva Picena, Monsampolo del Tronto, Spinetoli, Colli del Tronto, Castorano, Ripatransone, Cossignano, Montefiore dell’Aso e Carassai). Con grande soddisfazione, la popolazione ha accolto l’iniziativa legata al contenimento della diffusione del virus, apprezzando l’operato di tutte le forze coinvolte per lo svolgimento ottimale del servizio: 152 ore di servizio, 55 turni svolti da circa 120 volontari impiegati nelle palestre e palazzetti; nel contempo sono stati coperti 62 turni da circa 100 volontari in sala operativa aperta giorno e notte.

L’emergenza Covid ha reso necessario monitorare costantemente le richieste provenienti dalla comunità, soprattutto nell’erogazione dei servizi quali Pronto Farmaco, Pronto Spesa e Spesa Sospesa garantiti dall’impiego di circa 100 volontari nell’arco di 62 turni speculari alla durata temporale del supporto allo screening. Naturalmente allo 0735 781180, numero della centrale operativa, sono state assolte anche altre necessità legate all’assistenza della persona e portate avanti attività come Unità di Strada per garantire assistenza sul territorio.

“Abbiamo terminato lo screening di massa che ha coinvolto il nostro territorio – afferma il Presidente CRI San Benedetto del Tronto, Cristian Melatini – anche questa volta, dopo lo screening di massa del Ministero dell’Interno e dell’Istat che ha visto Croce Rossa Italiana partner attivo nell’operazione dei prelievi per individuare il virus da Covid 19, anche questa volta il nostro personale è stato coinvolto nei nostri 12 Comuni con l’Asur Marche dove il personale è stato messo a disposizione per i tamponi rapidi. A tutti va il mio ringraziamento, unito al consiglio di non abbassare la guardia perché questo ci ha consentito di rientrare nella zona gialla quindi il nostro livello di responsabilità deve essere alto e non possiamo permetterci comportamenti contrari alle disposizioni impartite dal DPCM. La Croce Rossa Italiana di San Benedetto del Tronto rimane operativa per Pronto Farmaco, Pronto Spesa, Spesa Sospesa e tutti servizi erogati per il territorio semplicemente contattando il numero della centrale operativa”, conclude il presidente.

L’appello dei vertici della Croce Rossa Italiana è quello di continuare ad agire responsabilmente nel rispetto delle regole, che seppur semplici sono quelle che ci accompagneranno ancora per i prossimi mesi: distanziamento, igienizzazione e uso delle mascherine. Questi gesti uniti all’importanza della copertura vaccinale ci condurranno verso una nuova quotidianità fatta di consuetudini vecchie come il bisogno di socialità e accortezze nuove come il rispetto della libertà dell’altro attraverso comportamenti consoni.