Home Agricoltura A San Benedetto torna Campagna Amica on the beach

A San Benedetto torna Campagna Amica on the beach

383
0

I migliori alfieri dell’agroalimentare Made in Italy si danno appuntamento sulla Riviera delle Palme per un weekend ad alto tasso di gusto e qualità a tavola.

Torna a San Benedetto del Tronto, per la sua settima edizione, Campagna Amica on the beach con le produzioni del territorio e tante iniziative mirate a far conoscere il lavoro della terra e la tutela dell’ambiente. L’edizione di quest’anno prenderà il via sabato 17 alle 16.30 con il taglio del nastro alla Rotonda Giorgini. Per le 18.30, sempre alla Rotonda, è previsto il dibattito dedicata alla Dieta Mediterranea e alla biodiversità che ospiterà le riflessioni di Carmelo Troccoli, direttore nazionale della Fondazione Campagna Amica, salutato dagli interventi della presidente di Coldiretti Marche, Maria Letizia Gardoni, del presidente di Coldiretti Ascoli Fermo, Armando Marconi, del sindaco Pasqualino Piunti con il presidente della Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini e Francesco Fortuni, presidente degli Agrimercati di Ascoli e Fermo.

I dettagli della manifestazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà giovedì 15 luglio alle 11 nell’aula consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto alla presenza del sindaco Pasqualino Piunti, dell’assessore Filippo Olivieri, del consigliere comunale Carmine Chiodi, del presidente di Coldiretti Ascoli Fermo, Armando Marconi e del direttore Milena Sanna. E proprio la Dieta Mediterranea, riconosciuta patrimonio immateriale dell’Unesco e recentemente eletta migliore dieta al mondo del 2020 sulla base del Best Diets Ranking elaborato dal media statunitense U.S. News & World’s Report’s, noto a livello globale per la redazione di classifiche e consigli per i consumatori, mostra qualche segnale di ripresa nei carrelli esteri dopo il calo di export registrato nel 2020 a causa della pandemia. Al calo di vendite registrato nei primi tre mesi del 2021 nel settore del vino (-20%) e della pasta (-12%), si affiancano le riprese dell’olio extravergine di oliva e dell’ortofrutta lavorato e conservato (+6,8%). Di contro sono aumentati i consumi interni, soprattutto se il prodotto è certificato Made in Italy: la pasta 100% da grano italiano registra un balzo del 29%, quasi il triplo della pasta normale (Coldiretti/Ismea 2020) in piena emergenza pandemia. Con il Covid – sottolinea Coldiretti Emilia Romagna – è tornata prepotentemente la Dieta Mediterranea sulla tavola degli italiani, spinta da un aumento medio dell’11% dei consumi nel 2020 dei suoi prodotti simbolo come olio extravergine d’oliva, frutta e verdura fino alla pasta, per effetto della tendenza delle persone a compensare il maggiore tempo trascorso in casa con un’alimentazione più sana.