Ascoli sempre più green: avvio al progetto di una delle più grandi aree verdi

Il nuovo polmone verde di Ascoli Piceno un progetto importante per la tutela della città e il benessere dei cittadini.

Ascoli Piceno si appresta a vivere una vera e propria rivoluzione verde grazie alla lungimiranza e all’impegno della Restart Srl, guidata dal Cavaliere del Lavoro Battista Faraotti. La città marchigiana sta per accogliere un nuovo polmone verde nell’area precedentemente occupata dall’ex Carbon, segnando un importante passo avanti nella rigenerazione urbana e ambientale.

ascoli sempre più green
La bella Ascoli diventa sempre più green/Ascoli.cityrumors.it

Un progetto di rigenerazione partito da lontano

Il percorso verso la realizzazione di questo ambizioso progetto ha radici profonde, iniziando circa 14-15 anni fa. Battista Faraotti, con determinazione e ottimismo, ha guidato la sua azienda attraverso le complessità burocratiche e tecniche che un’opera di tale portata comporta. “Questo percorso è iniziato 14-15 anni fa“, ha dichiarato Faraotti, sottolineando come l’obiettivo fosse quello di eliminare una ferita nel cuore della città trasformandola in uno spazio vitale per i cittadini.

Collaborazione tra pubblico e privato: la chiave del successo. La riuscita del progetto si deve anche alla sinergia tra il settore pubblico e quello privato. La presenza delle istituzioni locali al fianco dell’iniziativa privata ha permesso di superare gli ostacoli che si sono presentati lungo il cammino. Un ringraziamento speciale è stato rivolto al generale Giuseppe Vadalà, il cui intervento ha segnato una svolta decisiva nella gestione delle operazioni.

Un cuore verde da 24 ettari. L’area ex Carbon si trasformerà in un vasto parco urbano che estenderà su 24 ettari. Il masterplan prevede la piantumazione di 2.500 nuovi alberi, creando non solo uno spazio ricreativo ma anche un importante polmone verde capace di migliorare la qualità dell’aria urbana. Questa trasformazione rappresenta un esempio concreto di come sia possibile convertire aree dismesse in risorse preziose per la comunità.

nuovo progetto green ad ascoli
Ecco cosa comprende il nuovo progetto green/Ascoli.cityrumors.it

Il Parco del Tronto: primo passo verso la rigenerazione. Un elemento chiave del processo partecipativo attivato dalla Restart Srl è stato lo sviluppo del Parco del Tronto, concepito dall’architetto Mantin come parte integrante della strategia complessiva. Questa area verde nascerà lungo le sponde del fiume Tronto e sarà arricchita da oltre 370 alberi. Il parco fungerà da catalizzatore per ulteriori interventi mirati alla valorizzazione dell’intera zona dismessa.

Verso una nuova identità urbana. La visione strategica adottata dalla Restart Srl promette non solo di restituire alla città uno spazio fisico rinnovato ma anche di ridefinirne l’identità attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini nel processo decisionale. Grazie a questa approccio inclusivo ed ecologico Ascoli Piceno potrà contare su una nuova area verde che sarà fonte d’orgoglio per le generazioni presenti e future.

Impostazioni privacy