La triste e drammatica storia di Andrea, un ragazzo morto che nessuno vuole

Una vicenda davvero incredibile e brutta che ha colpito un’intera comunità che si è mossa per dare l’ultimo saluto a questo ragazzo

Una storia che ha colpito tutto. Un ragazzo di nome Andrea che un giorno, triste e solitario, decide di farla finita e si getta sotto un treno alla stazione di Falconara e quello che resta del suo corpo è rimasto per sessanta giorni in una cella frigorifera all’obitorio, nella speranza che qualcuno lo venisse a reclamare per prenderlo e donargli l’ultimo saluto. Ma nessuno ci ha pensato, i pochi parenti che sono rimasti, sapendo che i genitori sono morti anni fa, non hanno fatto nulla e non ne volevano sapere nulla.

La tristezza
Il cimitero di Falconara (Facebook ascolicityrumors.it)

 

E così un gruppo di cittadini di Falconara, amici ma anche semplici conoscenti di Andrea si sono riuniti e hanno deciso di pensarci loro a questo povero ragazzo di Falconara a cui volevano bene. E sono stati loro ha fare in modo che questo ragazzo avesse l’ultimo saluto di un certo rilievo. Il funerale è stato celebrato nella chiesa del Santissimo Rosario, poi tutti insieme alla sepoltura, dove c’erano diverse persone che gli hanno voluto bene. Hanno pensato loro a tutto, alle spese e alla documentazione da presentare.

Una storia che ha commosso l’intera comunità di Falconara

L'ospedale
L’ingresso di un pronto soccorso dove spesso ci sono persone che non hanno nessuno (Facebook ascolicityrumors.it)

 

La tragedia di Andrea ha sorpreso per come è accaduto, per quello che gli è successo e per la decisione che ha preso Andrea e ha colpito tutta la comunità falconarese. Quando successe questo tragico fatto di cronaca, l’incidente provocò gravi dissesti sulla linea e tante persone, più che pensare a quello che era successo, ovvero un ragazzo che si era suicidato, era più infastidite dal traffico e dall’ingorgo. Si parlò più di questo che della morte di questo ragazzo.

Nessuno insomma, da quel giorno si era occupato di Andrea o aveva pensato a lui. Morto solo, in silenzio e senza nessuno che avesse un pensiero per lui. Perfino i parenti l’avevano rifiutato. Un gesto allucinante, ma non la comunità di Falconara che ha voluto dedicare a questo ragazzo un pensiero d’amore.

Impostazioni privacy