Passamontagna e armi, panico in strada: poi la scoperta

Momenti di panico per le strade, con la gente che terrorizzata scappava da una parte all’altra, poi è arrivata anche la polizia

Momento di panico per strade di Ancona. L’altra sera, all’improvviso, urla, corse disperate tra le macchina e giovani coperti con passamontagna e pistole che correvano da una parte all’altra della strada. La gente non sapeva cosa fare, si è messa a correre e a cercare riparo. I ragazzi, ignari, forse consapevoli di poter fare qualsiasi cosa, hanno proseguito come se niente fosse. Come se tutto si potesse fare. Armi e passamontagna, sembrava una scena di un film poliziesco, tanto che diverse persone hanno chiamato i soccorsi e la polizia.

Il colpo
Una macchina della polizia che controlla (Ansa Ascolicityrumors.it)

 

Talmente tante chiamate che sul posto, nei dintorni di piazza Ugo Bassi, sono arrivate diverse volanti. A questo punto i ragazzi si sarebbero fermati, anche perché spaventati e messi in un angolo come se fossero delinquenti. Erano tik-toker, giovani che si sono messi a inscenare delle pose e dei video per metterli su Tik-Tok, ma il problema vero è che hanno creato il panico nelle strade di Ancona e specialmente in quel quartiere, con diverse persone che si sono spaventate e hanno corso all’impazzata a cercare riparo tra i palazzi e tra le macchine.

Era tutto finto, erano dei ragazzi tik-toker ma il panico hanno creato

Lo spavento
Le macchine della polizia per le strade di Ancona (Facebook ascolictyrumors.it)

 

Uno spavento incredibile con tanti testimoni che si sono messi davvero paura, almeno questo hanno raccontato alle forze dell’ordine che sono arrivate sul luogo dell’incidente. Ma era tutto finto per loro fortuna, anche se l’hanno scoperto molto dopo, lì per lì, tante persone non ci hanno fatto caso e si sono messe a correre all’impazzata, con qualcuno che su sarebbe fatto anche male per correre senza guardare e cercare riparo. Un bel guaio hanno creato questi ragazzi che non si sono resi conto, come la maggior parte di loro che si mettono a fare queste cose.

Erano un gruppo di giovani di origini bengalesi che intorno alle 18,30, hanno cominciato a correre, travestiti e armati con passa passamontagna calzato sul volto e armi che erano finte, sono quello che si usano per sparare la vernice, il paint-ball, ma sembravano vere, eccome se sembravano. Sul posto sono arrivate macchine dei carabinieri e della polizia a sirene spiegate e si sono messi all’inseguimento dei tre. E’ stata una bravata, ma per quello che hanno creato, probabilmente, si beccheranno una denuncia per procurato allarme e forse anche altro.

Impostazioni privacy