Anas, bando di gara per appalti di controllo qualità: 3 milioni di euro per le Marche

È stato pubblicato il bando di gara di Anas per appalti inerenti il controllo di qualità sulle strade, ecco come sono ripartiti i lotti.

Anas Bando Gara appalti
Anas, nuovo Bando di Gara, ecco i dettagli – Foto Ansa – ascoli.cityrumors.it

Il bando di gara Anas si divide in 21 lotti che riguardano lavori che andranno ad interessare tutto il territorio nazionale. Nel dettaglio, per la Regione Marche, il totale degli appalti è pari a tre milioni di euro. Vediamo  come si compone la suddivisione dei lotti e la scadenza entro cui far pervenire la domanda.

Tra i lavori appaltati anche i controlli di qualità sui lavori della ss106 Jonica, quelli per il Giubileo 2025 e le Olimpiadi Milano – Cortina del 2026, per i quali sono previsti degli accordi specifici più dettagliati.

Bando di gara Anas del valore di 63 milioni di euro, come sono ripartiti i lotti

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale con data 15 dicembre 2023 è possibile vedere nel dettaglio come sono ripartiti i lotti del bando di gara che Anas (Società del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane) ha diffuso, e che vediamo di seguito.

Anas bando di gara
Anas, i lotti del bando di gara – ascoli.cityrumors.it

Nel dettaglio, il bando di gara ANAS del valore di 63 milioni di euro, interessa servizi di prove di laboratorio e di controllo qualità dei materiali, delle lavorazioni e delle indagini geognostiche.

L’appalto è suddiviso in un totale di 21 lotti e sarà quindi ripartito come segue:

  • 4,5 milioni di euro per il megalotto della strada statale 106 “Jonica” (lotto 1)
  • 4 milioni di euro per la Lombardia (lotto 2)
  • 4 milioni di euro per l’itinerario Ragusa – Catania (lotto 3)
  • 3,5 milioni di euro per la Sardegna (lotto 4)
  • 3,5 milioni di euro per il Lazio (lotto 5)
  • 3 milioni di euro per la Calabria (lotto 6)
  • 3 milioni di euro per la Puglia (lotto 7)
  • 3 milioni di euro per l’Abruzzo e il Molise (lotto 8)
  • 3 milioni di euro per le Marche (lotto 9)
  • 3 milioni di euro per l’Emilia-Romagna (lotto 10)
  • 3 milioni di euro per il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia (lotto 11)
  • 3 milioni di euro per il Piemonte e la Valle d’Aosta (lotto 12)
  • 3 milioni di euro per i Lavori delle Olimpiadi 2026 (lotto 13)
  • 2,5 milioni di euro per l’area compartimentale di Palermo in Sicilia (lotto 14)
  • 2,5 milioni di euro per l’area compartimentale di Catania in Sicilia (lotto 15)
  • 2,5 milioni di euro per la Campania (lotto 16)
  • 2,5 milioni di euro per la Basilicata (lotto 17)
  • 2,5 milioni di euro per la Toscana (lotto 18)
  • 2,5 milioni di euro per l’Umbria (lotto 19)
  • 2,5 milioni di euro per i Lavori del Giubileo 2025 (lotto 20)
  • 2 milioni di euro per la Liguria (lotto 21)

Al fine di garantire la massima tempestività dell’avvio delle attività, tutti i lotti verranno attuati mediante lo strumento dell’Accordo Quadro. Le offerte digitali, corredate di tutta la documentazione richiesta per ciascuna gara pubblicata, dovranno pervenire sul Portale Acquisti di Anas entro e non oltre le ore 12 del 22 gennaio 2024.

Impostazioni privacy