Assegno di Inclusione, tra anticipi e ritardi: ecco cosa sta succedendo con la nuova agevolazione

Quando viene pagato l’Assegno di inclusione ad aprile? L’accredito può essere anticipato o posticipato. Scopriamo meglio il tutto.

L’Assegno di inclusione è una misura a contrasto della povertà che sostituisce il reddito di cittadinanza a partire da gennaio 2024. Normalmente le famiglie lo ricevono a cadenza mensile ormai da 4 mesi a questa parte. Ma sembrano esserci delle modifiche in vista.

Assegno di inclusione: ad aprile cambiamenti sui pagamenti
Assegno di inclusione: i cambiamenti di aprile – ascoli.cityrumors.it

A cambiare sono le date per il pagamento dell’Assegno di inclusione: ad aprile ci saranno famiglie che, rispetto al mese scorso, lo riceveranno in ritardo; altre invece beneficeranno di un leggero anticipo. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Assegno di inclusione: arrivano problemi con l’accredito

Il Reddito di cittadinanza veniva pagato solitamente il 27 di ogni mese a meno che cadeva di domenica o in un giorno festivo. Per l’Assegno di inclusione, l’Inps ha indicato un calendario differente che per alcune mensilità prevede un accredito in anticipo di qualche giorno, mentre in altre viene posticipato.

Assegno di inclusione: pagamenti anticipati o posticipati ad aprile
Assegno di inclusione: ci saranno ritardi o anticipi dell’accredito nel mese di aprile – ascoli.cityrumors.it

Di conseguenza, ad aprile per alcune famiglie il pagamento arriva in anticipo, per altre invece viene posticipato. Ma tutto nell’ordine di un giorno. Ogni mese, infatti, ci sono due diverse date di pagamento dell’Assegno di inclusione:

  • La prima il 15 del mese
  • La seconda il 27 del mese

Anche a marzo è andato tutto secondi i piani. Ma attenzione, ad aprile ci sono delle differenze. Ovvero:

  • Il primo pagamento per chi ne ha fatto domanda entro marzo, con attivazione del Pad ed esito positivo della richiesta, è in programma con un giorno di “ritardo” martedì 16 aprile.
  • Il pagamento della mensilità di aprile per tutti coloro che hanno già percepito il sostegno a marzo, invece, viene “anticipato”. Non sabato 27, bensì venerdì 26 aprile 2024.

Sempre nel messaggio n. 835 del 26 febbraio 2024, infatti, l’Inps risponde alla domanda su quali sono le famiglie che devono attendersi un doppio pagamento ad aprile. Ad esempio, se i nuclei familiari hanno presentato la richiesta entro febbraio 2024 sottoscrivendo contestualmente il Pad ma hanno ricevuto l’esito positivo dell’istruttoria a marzo, devono adeguarsi a ciò.

Il 16 aprile potranno recarsi in Posta per la consegna della carta Adi, sulla quale è accreditata la mensilità di marzo 2024. Ma non si tratta dell’unico pagamento del mese: ne è in programma un secondo venerdì 26 per la mensilità di aprile. Importante sottolineare che, da maggio poi, il pagamento torna ad essere regolare con uno ogni fine mese. Ma attenzione: in tal caso l’Assegno di inclusione viene accreditato con un giorno di ritardo, ossia il 28.

Impostazioni privacy